Busto Arsizio

L’intransigente pittura-pittura di Piero Ruggeri

…. la luce sanguinava il suo succo inimitabile, / tristezza alla tavola calda / nei porti balbuzienti, / .. (Benjamin Fondane)

alla Galleria Bambaia a Busto Arsizio (sino al 30 maggio 2010) .. a quasi un anno dalla sua morte ..un OMAGGIO doveroso salutare e giusto allo splendore di un percorso artistico e di vita .. un percorso vivo di contrasti .. rotture e profonde fedeltà …Piero Ruggeri .. Torino, 27 aprile 1930 – Battagliotti di Avigliana, 14 maggio 2009 …

“.. Questa mostra è l’omaggio a un pittore, testimone di quella civile bohème artistico-letteraria  scomparsa, per fare spazio alla società dello spettacolo e della mercificazione. Animo severo, che  opriva una naturale gentilezza, una nobiltà inquieta, schiva di ogni forma esteriore,  Piero Ruggeri ha vissuto da protagonista, anche questi ultimi, indefinibili anni”.  (incipit in catalogo .. )

opere brucianti di folgoranti illuminazioni intrise di solitudine infinita .. una materia pittorica lussuriosa ed austera .. segno gesto colore .. grovigli pulsanti .. ingorghi carnali combustioni .. grumi  .. campiture .. i suoi nerineri .. i suoi rossirossi .. quei bianchi sciabolati .. quei grigi squarciati .. una calma lacerata vive in opere incendiate tra ombre e luci .. lo scarto vibrante di un grido verso un mondo assassinato .. il fiato corto di chi ha urlato colori al cielo .. un resistente canto d’amore .. pittura-pittura …

“... E’ una circolarità quella di Ruggeri: l’inizio e la fine, il giorno e la notte, la volontà e l’abbandono, la passione e la malinconia. ..” ( Stefano Crespi )

.. ventidue dipinti, da Studio per un ritratto, del 1958, a Studio di paesaggio, del 1963, Incastro vegetale in bianco, 1975, Composizione rossa, 1984, La grande placca grigia, 1986, Notte e sterpi, 1997-1998, sino alle opere recenti … un piccolo prezioso catalogo con ampia biografia …  in tempi privi di sdegni .. omeopaticamente salutare et corroborante ……….

3 maggio 2010 Sandro Sardella redazione@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi