Varese

Con “Aqua Dulza” s’avvicina il festival di Terra Insubre

Scatto a Milano di Mario Castiglioni

Si aprirà lunedì 3 maggio la mostra fotografica “Aqua Dulza, Insubria d’Acque”, nell’ambito del festival Insubria, terra d’Europa, la kermesse organizzata dall’Associazione Culturale Terra Insubre e giunta quest’anno alla sua quarta edizione.

Nell’ormai tradizionale contesto della galleria di via Volta, molto apprezzato dal pubblico, il tema della mostra fotografica sarà dunque l’acqua, elemento costitutivo e insostituibile non solo del nostro organismo, ma anche del nostro territorio, portatrice di storie e di sacralità, di lavoro e di vita. Protagonisti saranno i laghi, le fonti e le nevi d’Insubria, ovvero l’acqua nelle sue differenti accezioni e definizioni, essenza alchemica del cambiamento.

“Nella ricerca di luoghi e emozioni mi è piaciuto immergermi nel microcosmo ambientale. Ne è emersa una visione del mondo che invita, dietro il trascolorare del tempo, ad assaporare il gioco mai due volte uguale dell’acqua nel suo scorrere” spiega Mario Castiglioni, fotografo e curatore della mostra. Saranno esposte trenta foto, che offrono la magia di una visione della storia dell’uomo in Insubria, attraverso la combinazione di tante spontaneità e grandi emozioni, luoghi quotidiani e dell’anima.

“Si tratta di un’iniziativa che ben si inserisce nel programma del festival ‘Insubria, terra d’Europa’, ormai al suo quarto appuntamento a Varese – afferma Marco Peruzzi presidente dell’Associazione Culturale Terra Insubre, promotrice della manifestazione – il nostro obiettivo è quello di valorizzare tutti quegli elementi che ci riportano ai tesori del nostro territorio e all’Insubria delle origini”.

Sarà possibile visitare la mostra fino al 30 maggio prossimo.  Per visionare il programma della manifestazione “Insubria, terra d’Europa” e per ulteriori informazioni, visitare il sito www.insubriaterradeuropa.net.

30 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi