Economia

Sessant’anni Cisl a Varese dalla voce dei protagonisti

La mostra a Palazzo Estense

Sessant’anni di lotte e di attenzione ai bisogni dei lavoratori e dei cittadini. Questo, in poche parole, il senso del convegno “Tratti di memoria”, che si è tenuto ieri presso il Teatrino Santuccio di Varese per c celebrare il primi 60 anni di vita del “sindacato bianco” in provincia di Varese. Come ha ricordato il segretario generale della Cisl di Varese, Carmela Tascone, “una storia fatta di lotte e di volontà di tutelare i più deboli, che ha visto la crescita della Cisl”.

Un dibattito con i protagonisti della lunga avventura sindacale della Cisl, che hanno portato la loro testimonianza, a partire da Franco Bentivogli, mitico segretario generale Fim-Cisl dopo Carniti, a metà degli anni Settanta, che ha ricordato nel suo intervento i valori e le idee fondanti della Cisl, a partire da Achille Grandi, nascosto e protetto dai fascisti a Varese, presso la tipografia dei Redaelli.

Suggestivo anche il taglio del nastro a Palazzo Estense per la mostra di foto e poster dal titolo “L’autunno caldo a Varese, tra lotte operaie e cambiamento sindacale”. “Scatti” in bianco e nero che restituiscono un clima e un’epoca, tra il 1965 e il 1975, quando il sindacato era sulla breccia di una mobilitazione sociale e politica di grande portata. Accanto alle immagini anche le tele della mostra “Il colore della lotta”, acrilici di R. Galimberti, e “Anteas si presenta”, materiale, informazioni e proposta di adesione alla Associazione Nazionale Terza Età Attiva e Solidale.

FOTOGALLERY

28 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi