Varese

Bilancio, 269 emendamenti. Avanza l’accordo-forbice

L'assessore Grassia presenta il bilancio

Al via, questo pomeriggio alle ore 19, la maratona del bilancio comunale al Salone Estense. Quattro sedute convocate questa settimana (con la sola interruzione di mercoledì) per la discussione del documento che stabilisce come e quanto spendere a Varese.

A sovrastare il documento presentato dalla maggioranza una mole di 269 emendamenti complessivi. Se si calcola una media di circa 15 minuti per la presentazione e la discussione di ogni emendamento, si arriverebbe a circa 13 sedute. Un tour de force insostenibile.

Tra chi ha proposto emendamenti dai banchi dell’opposizione il Pd (185, dei quali 135 firmati da Mirabelli) e Movimento Libero di Alessio Nicoletti. Ma non manca anche un paio di emendamenti presentati dai banchi della maggioranza, in partucolare dal Gruppo di Alleanza Nazionale (sì esiste ancora questo gruppo nonostante la nascita del Pdl), a firma del consigliere Stefano Clerici. Un fatto che  rompe le righe della maggioranza in cui l’impegno condiviso era di non presentare emendamenti.

Da giorni si parla di un accordo taglia-emendamenti tra maggioranza e Pd. Il contenuto dell’accordo sarebbe che una decina di emendamenti targata Pd passerebbe e in cambio gli altri 175 emendamenti presentati sarebbero ritirati. Un accordo che spacca maggioranza e opposizione. Una prima riunione di maggioranza si è svolta venerdì in concomitanza con la giunta, ma poi è stata aggiornata ad oggi, forse perché ancora non si è trovata una posizione condivisa nel centrodestra.

Se l’accordo fosse sottoscritto, si aprirebbe il dibattito anche nell’opposizione. “Sarebbe un segnale politico importante – dichiara Roberto Molinari, Pd -. E poi sarebbero risorse spostate sul capitolo dei Servizi sociali, a dimostrazione che un altro bilancio è possibile”. Una logica non condivisa da Movimento Libero di Nicoletti, che resterebbe l’unico a contrastare il bilancio in aula a colpi di emendamenti.

26 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi