Gavirate

Viaggiare al Chiostro con 10 maestri dell’illustrazione

Da sinistra, Brianza, Carletti, TavernaIl viaggio è il filo conduttore di una raffinata rassegna che si terrà al Chiostro di Voltorre (Gavirate) da mercoledì 28 aprile, alle ore 18.30 e fino al 12 settembre. “Invitation au voyage” ci porterà lontano, dalla Scozia al lontano Sahara, da Cuba alla Francia. E questo grazie a dieci grandi illustratori che hanno lavorato, in questi anni, con la Casa editrice Nuages di Cristina Taverna. Una mostra di ampio respiro, che apre porte e finestre al mondo, contro ogni negazione localistica e provinciale.

Una collettiva, quella proposta dall’Associazione Amici del Chiostro con disegni originali, che ha il sapore dell’esperimento e della novità. “Nella mostra ospitiamo autori ai quali abbiamo dedicato iniziative specifiche e new entry – spiega il direttore artistico del Chiostro, Caterina Carletti -. E il viaggio, filo conduttore della rassegna, non ha solo una valenza territoriale, ma è anche un invito ad un rapporto più profondo con la natura e il paesaggio”. “In queste 130 opere – ribadisce l’assessore alla Cultura di Villa Recalcati, Francesca Brianza – si può vedere intrecciato il territorio più esotico ai paesaggi più vicini a casa nostra, in una rassegna che viene realizzata per la prima volta”.

Dieci maestri dell’illustrazione, dunque, ci invitano a viaggiare con la fantasia: Giorgio Griffa, Giancarlo Iliprandi, Loustal, Lorenzo Mattotti, José Munoz, Tullio Pericoli, Roberto Perini, Hugo Pratt, Lucio Schiavon, Sempé. Colori e personaggi, paesaggi e magiche atmosfere trasformeranno l’antico monastero benedettino, di proprietà della Provincia di Varese, in un grande schermo sul quale scorre il mondo.

Cristina Taverna è entusiasta di questo evento. Per lei, come dice la Carletti, questi sono anche amici, oltre che artisti di fama internazionale. E l’evento varesino è anche occasione per festeggiare i primi vent’anni di attività della casa editrice Nuages. “Vedere il lavoro di tutti questi anni riunito in un solo luogo è una cosa davvero emozionante – dichiara Taverna -. Ma restituisce tutto il fascino di autori che nella loro opera viaggiano nello spazio e nel tempo”.

Tra le novità del cartellone del Chiostro di Voltorre, il concerto dell’Alex Bioli Quartet il giorno del vernissage alle 21 e la scelta di non realizzare un catalogo tradizionale della mostra, ma di offrire ai visitatori un suggestivo portfolio con le principali immagini in vetrina.

FOTOGALLERY

22 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi