Milano

Poeti per la Costituzione. Un reading a Milano

La poesia civile ha ancora un suo spazio? Possono i poeti lanciare un allarme contro  chi vuole manomettere la Costituzione? Risposte positive a guardare l’iniziativa messa in campo dall’Associazione Culturale Milanocosa, in collaborazione dell’Associazione La Conta sabato 24 aprile, ore 17,00-19,30 presso il   Salone Di Vittorio – CGIL di P.zza Segesta 4 – Milano.   Si tratta di “Calpestare l’oblio.  Poeti contro le minacce alla Costituzione  per i valori della Resistenza e della memoria repubblicana”, un  e-book antologico di poesia e presenza civile (http://www.unita.it/file/272_oblio.pdf),  curato da Davide Nota e Fabio Orecchini.

All’iniziativa presso la Camera del lavoro milanese partecipano tra i poeti inseriti nell’antologia: Annelisa Addolorato, Viola Amarilli, Roberto Bacchetta, Alberto Bellocchio, Franco Buffoni, Raimondo Iemma, Fabio Orecchini, Giovanni Peli, Rosemary Liedl con poesie di Antonio Porta, Lina Salvi, Adam Vaccaro e…altri in corso di definizione.

Manifestazione a cura di Luigi Cannillo e Adam Vaccaro

22 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Poeti per la Costituzione. Un reading a Milano

  1. Valeria il 23 aprile 2010, ore 20:09

    Come già detto per la lettura di Gomorra in piazza…c’è bisogno di iniziative di questo tipo!!!

Rispondi