Varese

Madamina, il catalogo è questo. Il Don Giovanni

"Madamina, il catalogo è questo"

Con una messa in scena molto innovativa, il “Don Giovanni” di Mozart è ritornato a Varese. Al Teatro Apollonio, questo pomeriggio, con la regia di Mario Riccardo Migliara, il Grande Seduttore, un po’ Casanova e un po’ “pataca” romagnolo ha tornato a calcare le scene varesine, grazie alla Compagnia del Teatro dell’Opera di Milano, con 14 elementi orchestrali che hanno suonato dal vivo accompagnando i cantanti.

Come è tradizione per questa compagnia, l’opera mozartiana ha ricevuto un allestimento molto cinematografico, con grandi elementi scenici che si muovevano: grandi mani, un’enorme maschera con cui si apre l’opera, delle torrette che fanno da supporto ai cantanti.

Un allestimento gradevole, in cui le voci femminili si sono imposte per la forza e la bravura delle interpreti. E che conferma il consenso che le opere dal vivo proposte dal Teatro di Varese ricevano sempre attenzione e applausi.

FOTOGALLERY

18 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi