Milano

Giovane e innovativo, al Fuori Salone il design del futuro

Public Design Festival alla seconda edizione

Una grande kermesse con un piede nell’industria e una nella creatività. Sono 2500 gli espositori che alla Fiera di Rho presenteranno le proprie proposte sui 211.500 metri quadrati dove si svolgerà il quarantonevesimo Salone Internazionale del Mobile. Inaugurazione domani 14 aprile fino a lunedì 19 aprile, il Salone si proporrà con Eurocucina, il Salone Internazionale del Bagno, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e il Salone Satellite.

Il Salone Satellite è il Salone dedicato alla creatività giovanile. Lanciato nel 1998, è una vetrina dedicata alle potenzialità creative dei giovani under 35. I giovani designer parteciperanno a un concorso che vedrà impegnata una giuria composta da personalità di rilievo internazionale nel mondo del design. Saranno 700 i partecipanti a cui si affiancheranno 24 Scuole di Design.

Ma il vero cuore pulsante della creatività design batte, ormai da anni, al Fuori Salone, rassegna diffusa nella città, tra strade e piazze. Tra i mille appuntamenti si segnala il Public Design Festival, organizzato dai ragazzi di Esterni (gli stessi del mitico Milano Film Festival): pere una settimana l’area di Porta

Genova e Via Vigevano verrà trasformata con installazioni, interventi pubblici, servizi e progetti a cura di importanti ospiti internazionali. Per gli organizzatori, “pensare pubblico significa l’unico modo per sopravvivere nella società contemporanea. Significa condividere pensieri e idee, scambio di opinioni, apertura, confronto, informazione, sviluppo di progetti e collaborazioni. Conoscersi e conoscere la propria città, i vicini, i dirimpettai, le piazze, i vicoli e gli angoli nascosti”.

Nel Piazzale Stazione Milano Porta Genova, il Quartier Generale Public Design Festival. Sarà il piazzale antistante la stazione di Porta Genova il cuore pulsante della II° edizione: un luogo caratterizzato dal quotidiano movimento e attraversamento di natura molto varia (studio, viaggio, turismo, lavoro), snodo centrale e unico collegamento tra il fermento culturale dell’area del fuorisalone e tutto il resto della città. L’intera piazza sarà trasformata, dall’uscita della metropolitana Porta Genova fino al ponte che porta in Zona Tortona comprese le aree limitrofe connesse: si svilupperà un nuovo modello di utilizzo dello spazio pubblico intorno alla Stazione.

In Via Vigevano Duepercinque – Concorso Internazionale. I parcheggi di Via Vigevano ospiteranno i progetti vincitori del duepercinque contest, bando di concorso internazionale per la riqualificazione delle aree destinate alle automobili, di dimensione due metri per cinque. Interventi che rivelano un nuovo spazio di ricerca per sperimentare soluzioni innovative e creative che offriranno a cittadini e visitatori nuovi spazi pubblici in cui sedersi, giocare, leggere, parlare, mangiare, lavorare.

Molti gli ospiti internazionali e le collaborazioni con il Goethe Institute Mailand, il Forum Austriaco di Cultura, la Prima Biennale di Urbanistica e Architettura di Hong Kong-Shenzhen, l’Ambasciata dei Paesi Bassi a Roma e il Consolato Generale dei Paesi Bassi a Milano.

E poi grande festa finale, sabato 17 aprile, all’Hangar Bicocca, appuntamento che tradizionalmente segna la chiusura della settimana del Salone del Mobile. Una grande festa aperta a tutti che quest’anno si sposta in una location d’eccezione, l’Hangar Bicocca, uno spazio d’arte contemporanea di 18 mila metri quadrati, reso ancora più spettacolare dall’installazione permanente de “I Sette Palazzi Celesti” di Anselm Kiefer. Sabato 17 Aprile il popolo del Salone del Mobile si amalgama con i giovani milanesi: l’appuntamento per tutti, per incontrarsi e festeggiare in uno dei più importanti spazi d’arte contemporanea di Milano che per l’occasione ospiterà video, installazioni, sperimentazioni artistiche, aree di socializzazione e decompressione assieme a dj set e concerti.

13 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi