Media

Decreto Tremonti anti-tariffe agevolate. Cattolici contro

Il ministro Giulio Tremonti

E’ mobilitazione di tutta la stampa alternativa e della piccola editoria contro il decreto  interministeriale Tremonti-Scajola del 30 marzo 2010 con il quale vengono soppresse le tariffe agevolate postali per tutta l’editoria libraria, quotidiana e periodica. Un durissimo attacco al pluralismo dell’informazione e a tutte le voci del grande universo non profit.

Forte la mobilitazione da parte di gran parte del mondo cattolico, a partire dalle riviste missionarie come “Nigrizia” dei Padri Comboniani, da sempre in prima fila per difendere i più deboli.

Ma durissima anche la presa di posizione dei 186 settimanali cattolici della Fisc (la Federazione che li raggruppa), che attraverso don Giorgio Zucchelli, presidente Fisc, chiariscono i motivi della richiesta di un ritiro immediato del decreto. “Il decreto colpisce soprattutto le testate non profit che vengono diffuse per la maggior parte in abbonamento, quindi mediante il vettore postale. Ci chiediamo – aggiunge don Zucchelli – come sia possibile un intervento improvviso di tal genere che potrebbe causare la chiusura di un considerevole numero delle nostre testate cattoliche diocesane. Lo consideriamo un atto gravissimo e antidemocratico perché viene a colpire il pluralismo dell’informazione”.

9 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Decreto Tremonti anti-tariffe agevolate. Cattolici contro

  1. Decreto Tremonti anti-tariffe agevolate. Cattolici contro – Varese … il 9 aprile 2010, ore 14:44

    [...] Continua Articolo Originale: Decreto Tremonti anti-tariffe agevolate. Cattolici contro – Varese … [...]

  2. scirocco il 17 aprile 2010, ore 19:20

    Proporrei una tassa ecologica su tutti i generi di stampe che quotidianamente ogni cittadino riceve , volente o nolente, nelle proprie case. Primo , la stragrande maggioranza di questo materiale non viene neache letto e viene buttato direttamente nella pattumiera . Uno spreco inutile di tonnellate di carta e di vernici inquinanti . Secondo ,ma tutta questa stampa , di santi e santini è veramente utile e giustifica un uso così insensato di materiale cartaceo ? Se veramente tutte queste associazioni le ritengono così utili che le paghino a prezzo intero .Non si fa altro che parlare di ecologia , ecco un’occasione per fare qualcosa di utile per tutti .La produzione di carta è una delle più distruttive del pianeta . Usiamo la carta solo per scopi utili .

Rispondi