Economia

Varese non è un paese per giovani (imprenditori)?

Gli imprenditori non nascono come i funghi. Occorrono condizioni giuste, un ambiente favorevole, un consenso sociale senza il quale il mercato rischia di essere un’astrazione. Una verità piccola, ma essenziale, che tutti gli assertori del mercato devono tenere ben presente. E’ dunque azzeccato l’approccio che predilige il Lions Club Varese Sette Laghi quando si pone l’interrogativo, molto serio, “Nella terra varesina si può ancora sviluppare una nuova generazione di giovani imprenditori?”. Un interrogativo al quale ascolteremo risposte articolate e a 360 gradi in occasione di una tavola rotonda organizzata sabato 10 aprile, alle 9.30, presso il Salone Estense a Varese.

Perché un’iniziativa del genere organizzata dal Lions? “Pensiamo che attraverso questo incontro – afferma Mario Negri, presidente del Lions – si possa verificare se esistono le condizioni, sotto vari punti di vista, perché la tradizionale cultura imprenditoriale possa trovare continuità nelle prossime generazioni”.

Ricca la partecipazione al dibattito. Moderati dal giornalista Gianni Spartà, parteciperanno il professor Andrea Taroni, rettore del Liuc, il designer Marcello Morandini, Gianfranco Fabi, direttore di “Radio 24”, Matteo Inzaghi, direttore di “Rete 55”, Alberto Parma, presidente del Gruppo giovani imprenditori di Univa.

7 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi