Varese

A Pasquetta super-grigliata. Ma il Zanzi resta off-limits

Pasquetta all’insegna del bel tempo anche nel Varesotto. Molto utilizzati i treni soprattutto delle Nord per le mete più tradizionali del Lunedì dell’Angelo: molti i viaggiatori che hanno puntato su Laveno e il suo lago. Così come una meta assai apprezzata è stata anche Luino.

Il capoluogo, come ieri, appare deserto, con esercizi presi d’assalto, soprattutto da nuclei famigliari, all’ora di pranzo, come il Mc Donald’s vicino alle stazioni, che si è trovato a non avere praticamente alcuna concorrenza dal vicino Burger King, che inspiegabilmente ha deciso di aprire soltanto nel pomeriggio. Anche i giardini sono stati frequentati dai varesini rimasti a casa.

Ma il vero sovrano dell’ultima giornata del ponte pasquale è stato il barbecue, che ha funzionato a pieno regime in tutti quei giardini privati davanti alle case in cui si poteva fare (da Saronno a Varese è stata una fila ininterrotta di barbecue davanti a casa). Una scelta obbligata a Varese, dopo che i barbecue sono stati vietati nei parchi cittadini, come il parco Zanzi. Il Comune di Varese ha infatti deciso di impedire ai frequentatori del parco della Schiranna di pranzare con le grigliate. Una scelta che fa sorgere qualche dubbio, e che cioè si sia forse voluto evitare, applicando rigidamente il regolamento da parte della Polizia locale, l’eccessiva concentrazione di gruppi di stranieri, tra i principali frequentatori del luogo.

5 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi