Varese

Cuccarini a Varese con Avatar di Morgan e Maionchi

Lorella Cuccarini

Ha una lunga storia alle spalle, questo rock musical, in scena martedì 6 e mercoledì 7 aprile, al Teatro Apollonio di Varese, alle ore 21. “Il pianeta proibito” è un classico del cinema di fantascienza diretto nel 1956 da Fred McLeod Wilcox. Dalla pellicola fu poi tratto un romanzo di W.J. Stuart. Una vicenda con personaggi e ambientazione ispirati a “La Tempesta” di William Shakespeare.

Ora questa opera è diventata un musical di grande successo di pubblico, “Il pianeta proibito”, una delle ultime proposte della stagione del Teatro di Varese. Lo spettacolo di Bob Carlton, adattato dal regista Luca Tommassini, vede come protagonista la star televisiva Lorella Cuccarini, la più amata dagli italiani. Ad affiancarla ci saranno Attilio Fontana, leader del gruppo “I ragazzi italiani”, e i talenti del talent-show “X Factor”: Ilaria, Antonio, Enrico, Giops, Francesca e Chiara. Tra le notizie che hanno fatto più scalpore, quella che la più amata dagli italiani sul palco del musical appare senza troppi veli sul corpo.

Non solo: “X Factor” sarà presente anche con altri protagonisti. Morgan canta una versione di Sympathy for the Devil dei Rolling Stones, Mara Maionchi interpreta il ruolo della prima donna presidente degli Stati Uniti e Francesco Facchinetti è un moderno narratore shakespiriano. Ma non ci saranno loro in persona, ma le loro figure saranno riprodotte grazie alla tecnologia 3D. Insomma, sul palco dell’Apollonio ci saranno i loro Avatar.

Quale la storia? L’Astronave è pronta al decollo per un’indimenticabile crociera spaziale. Al comando, Capitan Tempesta, coadiuvato dagli ufficiali di bordo Roxy e Maya e dal mozzo di bordo Cookie. Da questa sera poi, l’equipaggio si arricchisce di un nuovo componente femminile con il ruolo di Ufficiale Scientifico. L’astronave parte con i passeggeri-spettatori a bordo, pronti ad affrontare ogni pericolo. Dopo una tempesta di meteoriti l’astronave viene attratta da una forza misteriosa su un pianeta che non esiste sulle carte galattiche. Durante l’atterraggio l’Ufficiale Scientifico fugge senza spiegazioni. Qui troviamo Prospero, uno scienziato scomparso molti anni prima dalla Terra, insieme ad Ariel, il robot servitore di sua creazione, e a Miranda, sua figlia, che giunta sul pianeta ancora in fasce non ha mai incontrato altro essere umano. Sia Cookie che Tempesta sono folgorati dalla bellezza di Miranda la quale si innamora all’istante di quest’ultimo.

Prospero racconta che è stato vigliaccamente esiliato sul pianeta dall’infida moglie Gloria in seguito alle sue fantastiche scoperte scientifiche. Ariel, programmato per non saper mentire, racconta che Prospero ha isolato una formula, il Fattore X, che permette a chi la ingerisce di praticare la telegenesi, ovvero creare cose con la sola forza del pensiero. È così che Prospero ha creato l’intero pianeta Shakespiria, ispirato e dedicato “al Bardo” del cui genio lui è grande estimatore.

Improvvisamente una mostruosa creatura giunge sul pianeta lasciando tutti a terra in uno stato confusionale. Sopraggiunge l’Ufficiale Scientifico che scopriamo essere in realtà Gloria, la moglie di Prospero. Le ire di tutti si rivolgono verso Gloria in quanto Ufficiale ammutinato, Moglie traditrice e soprattutto Madre che ha abbandonato la piccola Miranda la cui rabbia esplode rivelando un inaspettato temperamento. Messa agli arresti, Gloria fa un patto con Cookie: fargli rubare la formula in cambio del segreto su come conquistare il cuore di Miranda. Prospero scopre il furto e finalmente Gloria, nell’affrontarlo, gli rivela che la misteriosa creatura è inconsciamente creata da lui, è il suo lato oscuro materializzato dagli effetti non controllati della telegenesi. Ed è questa la ragione che l’ha spinta ad esiliarlo nello spazio… per salvargli la vita. Prospero prende coscienza di ciò e decide che l’unico modo per sconfiggere la creatura sia quello di togliersi la vita. Gloria decide di tacere il destino del padre alla figlia Miranda, per risparmiarle altra sofferenza. Le rivela che il padre è partito per andare alla caccia del mostro e concede la benedizione all’amore tra Miranda e Tempesta.

Con la morte di Prospero anche il pianete Shakespiria inizia ad autodistruggersi in quanto creatura della sua mente. Capitan Tempesta fa salire tutti sull’Astronave, con rotta verso il pianeta Terra e una nuova vita.

2 aprile 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi