Busto Arsizio

Marco Reguzzoni, il vero uomo forte del Carroccio

L'onorevole Marco Reguzzoni

E’ lui il vero uomo forte del Carroccio: Marco Reguzzoni, bustocco doc, ex presidente di Villa  Recalcati, e ora vicepresidente dei deputati leghisti, forse ancora per poco. Un uomo che conta, davvero, Reguzzoni, sia nei giochi politici pubblici che dietro alle quinte, e che, su tutti gli schermi televisivi, è apparso a fianco del senatur ad osannare il balzo della Lega.

Al vicepresidente dei deputati del Carroccio si deve il famoso ddl Reguzzoni-Versace a tutela del “made in Italy”, un provvedimento che il deputato bustocco ha saputo portare avanti con solerzia e con intelligente coinvolgimento bipartisan e che, una volta tagliato il traguardo, ha voluto dedicare alla memoria di Marino Bergamaschi, direttore generale di Confartigianato Varese recentemente scomparso. Un politico giovane ed ambizioso, con la testa sulle spalle e i piedi ben piantati per terra.

Ma Reguzzoni è stato un esponente leghista decisivo anche nella recente partita elettorale per il Pirellone. Degli otto eletti che provengono dalla nostra provincia, tutti e due i consiglieri lumbard, Giangiacomo Longoni (3946 preferenze) e Luciana Ruffinelli (3850) sono legati a filo doppio con Reguzzoni. Longoni, ex assessore in Provincia, è stata la vera rivelazione di questa campagna elettorale, ed è stato supportato direttamente da Reguzzoni. Quanto alla Ruffinelli, uscente e riconfermata, è iscritta alla stessa sezione di Reguzzoni.

Davvero l’uomo forte del Carroccio. Ma anche per lui pare che stia per arrivare una promozione: da vice a presidente degli onorevoli del suo partito. Dopo che Roberto Cota è diventato presidente della Regione Piemonte, sconfitta la Bresso, ora si libera il posto da presidente dei deputati del Carroccio. Indovinate chi lo occuperà…

31 marzo 2010 Andrea Giacometti direttore@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi