Cinema

“A-Tube”, l’animazione riconquista Varese

Giorgio Ghisolfi

E’ uno stile un po’ british, il suo, non è amante delle polemiche, e lavora, serio serio, per tutto l’anno a testa bassa, per mettere in cantiere un festival di qualità. Così è “A-Tube 2010”, il festival del cinema di animazione, presentato questa mattina a Villa Recalcati (un secondo lancio sarà fatto in Comune). Una rassegna, e non è poco, che fa della qualità il proprio marchio di fabbrica. E che, come ha detto l’assessore comunale alla Promozione del territorio, Enrico Angelini, potrebbe a sua volta diventare il marchio di Varese.

Dal 16 al 23 maggio sarà, dunque, “A-Tube” seconda edizione, ancora presso il Miv, Cinema Multisala Impero di Varese, a riconferma di una partnership tra pubblico (Regione, Provincia e Comune) e privato (il Miv). Una formula che quest’anno sostiene un festival che, diretto dal regista Giorgio Ghisolfi, grande esperto di cinema d’animazione, è riuscito a intercettare, prima e meglio di altri, un vero fenomeno esplosivo a livello mondiale. Hayao Miyazaki premiato a Berlino e lo splendido “Up” che conquista Cannes, ne sono una prova.

E, dunque, un cartellone ricchissimo, in questa seconda edizione del festival. A fare gli onori di casa, al taglio del nastro e come presidente di giuria, Maurizio Nichetti, direttore da poco della Civica Scuola di Cinema di Milano. Altra special guest, Yoni Goodman, che ha diretto l’animazione in quel capolavoro che è “Walzer con Bashir”. Ben 300 le opere tra film in animazione e storyboard (la storia a fumetti del film), provenienti da 23 Paesi, che puntavano ad entrare nei due concorsi internazionali,

Ghisolfi, direttore del festival

“The A-Tube short-film contest” e “The Golden Storyboard”.

Tra le iniziative del festival anche la mostra degli storyboard, le retrospettive, una maratona di corti, da mezzanotte in avanti, proiezioni gratuite per le scuole superiori, pomeriggi per le famiglie con bambini, un premio della stampa e un premio del pubblico.

Intanto, ci porterà fino al festival, la rassegna “Animazione in corso” diretta dal critico Maurizio Fantoni Minnella, che al Miv porterà presto “Fatenah”, primo film di animazione palestinese, con il sostegno dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, basato sulla vera storia di una donna di Gaza che scopre di avere un tumore al seno, e tenta di curarsi, ma le è impedito di uscire dall’assedio.

24 marzo 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi