Cinema

Cortisonici 2010, vince un cartoon “diabolico”

Il vincitore Smeriglia-Zucconi

Un corto d’animazione, “Il giorno del Jujitsu” firmato da Astutillo Smeriglia si aggiudica il primo premio del festival Cortisonici 2010, un premio di mille euro. Il responso, come confessano i giurati (Maria Daniela Raineri, Msssimo Scaglioni, Max Croci), è stato difficile da raggiugere. “E’ stato difficile scegliere perchè tutti i partecipanti erano di alto profilo”, dichiara Scaglioni. Corto d’animazione che racconta la lotta estrema tra un sacerdotte e niente meno che il diavolo, una lotta senza esclusione di colpi, uno scontro che ricorda certi manga in cui se le danno di santa ragione. Il vincitore, che aveva già portato questo corto all’Euganea Film Festival, si è dichiarato molto soddisfatto. “Nei cartoni animati si può fare bene anche senza mezzi. Mi metto davanti al mio computer e posso lavorare quanto tempo voglio”.

Il premio del pubblico è andato invece a “El nunca lo harìa” dello spagnolo Anartz Zuazua, un originale corto dedicato al dramma degli anziani soli: qui Laura va a scegliere un nonno in una struttura che assomiglia ad un canile.

Sono poi state due le menzioni della giuria: “Stiller See”, di Lena Liberta, dove un uomo si deve prendere cura del figlio autistico dopo la morte della moglie, e “Ahate Pasa”, di Koldo Almandoz, su anatre e cinema.

Infine la giuria dei ragazzi ha assegnato il Premio Giovani a Nicola Campiotti, figlio del regista varesino Giacomo, per “399 B.C.”, dove su sfondi urbani di New York si racconta di un processo ad un anziano accusato di sobillare le folle, e solo alla fine si scopre che trattasi di Socrate.

Per Cortisonici Ragazzi, la sezione under 13 la vince “La trappola” della Scuola Primaria Bonetta di Ferno, la sezione under 13 “Ti amo come sei” della Cooperativa sociale Comunità del Giambellino, e la sezione over 13, ex aequo, “Viola” dell’Istituto Alessandrini di Abbiategrasso, e “Un te tra amici” della Cooperativa Sociale Il Girasole di Venegono Superiore. Il premio Unicef è andato a “I nuovi mostri” dell’Itc Giulio Cesare di Bari.

20 marzo 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi