Varese

Sant’Antonio, caccia ai prelibati tortelli. Subito esauriti

La chiesa di San Giuseppe

E’ partita oggi 19 marzo la tre giorni di San Giuseppe a Varese. Anche domani e domenica, continueranno sull’omonima piazzetta bancarelle e banco gastronomico della “Tortellata benefica”, oltre alle candele che vengono accese, sotto l’attento sguardo di Ninì Della Misericordia, davanti alla chiesa dedicato al santo. Tutto fino al momento più suggestivo, quando, domenica 21, al termine della messa delle 11, saranno liberate alcune colombe augurali.

Grande successo, dichiarano Bifulco, Antonetti e Monti del Comitato di San Giuseppe, della  festa nel giorno di apertura, quasi un bis del successo registrato per i festeggiamenti di Sant’Antonio alla Motta. In particolare sono stati gettonatissimi i tortelli firmati dal gourmet gallaratese Mario Ravizzoli, entrato nel Guinness dei primati con le sue 5000 porzioni di risotto.

Un successo così grande che i tortelli, venduti con finalità benefica, sono andati esauriti in brevissimo tempo. Al punto che, intorno alle 17.30 di oggi, c’è stato uno stop del banco gastronomico dato che non c’erano più tortelli. Il cuoco è corso ai fornelli e qualche minuto dopo le volontarie sono tornate a vendere i prelibati tortelli benefici.

19 marzo 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi