Varese

Brindisi per Cortisonici. Ma Massi dà forfait

Ragazza immagine al via dei Cortisonici

Una bella festa d’apertura per Cortisonici al Teatrino Santuccio, con brindisi e buffet con ingredienti equosolidali. Un appuntamento ormai tradizionale per la Varese giovanile e più trendy. A fare gli onori di casa il trio Lazzaroni-Gibilaro-Leone, con Lazzaroni che si è lanciato nel vortice della danza sostenuta da una eccezionale “Little Big Band Dixieland” che si è esibita con grande vivacità.

Presenti alla cerimonia d’apertura il sindaco di Varese, Attilio Fontana, che si è mescolato con i tanti giovani presenti al teatrino, chiacchierando e facendo un brindisi cortisonico. Accanto a lui, anche l’assessore ai Servizi Educativi, Patrizia Tomassini, accompagnata dal marito, Aldo Cappellani, grande esperto di jazz.

Purtroppo, terminati concerto e aperitivo, è salito sul palco Lazzaroni per comunicare che il regista Simone Massi avrebbe dato forfait. Un vero peccato, perchè una retrospettiva sui suoi corti era l’evento che avrebbe dovuto inaugurare, alla presenza del regista, la maratona cortisonica. Il pubblico presente si è dovuto rassegnare a vedere Massi in un videomessaggio di due minuti. Poi ha preso la parola Roberto Della Torre, curatore di un bel volume su Massi pubblicato dalla Fondazione Cineteca Italiana, che ha proposto un ritratto dal sapore un po’ agiografico del regista. Il quale non è intervenuto perchè impegnato a lavorare per un famoso attore italiano (“famosissimo” dicono nell’entourage di Massi) che ha preteso in tempi ristretti una sua produzione. Ma nessuno ha voluto svelare di che attore si trattasse.

E così, da domani Cortisonici entra nel vivo, con il “Focus on India” alle 21 al Twiggy e la prima parte della sezione Inferno Lounge, tra i momenti più apprezzati della rassegna varesina.

16 marzo 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi