Varese

Binelli (Lega Nord): dalla parte dei frontalieri

L'assessore leghista Fabio Binelli

La Lega Nord si schiera con i frontalieri. Lo fa con la voce dell’assessore varesino all’Urbanistica Fabio Binelli, in corsa per un seggio al Pirellone. Cammina da tempo per mercati e quartieri del profondo Nord della provincia, e spesso registra un forte disagio. “L’operazione Scudo fiscale ha destato più di una preoccupazione tra i tanti lavoratori frontalieri”.

Sembra avere due avversari, sulla questione-frontalieri: da un lato, il governo e, dall’altro, i sindacati. “A Roma si prendono decisioni senza tenere presenti le specificità locali – dice Binelli -, il centralismo romano si sente sempre”. L’assessore si riferisce allo Scudo fiscale. “Quei lavoratori italiani che, sul conto bancario svizzero, superano i 10 mila euro, sono sottoposti  al monitoraggio”. Una cosa inaccettabile, attacca Binelli. “Si sono impegnati alcuni nostri esponenti, il comasco onorevole Molteni e il varesino senatore Rizzi per superare l’impasse, e stiamo attendendo una circolare dell’Agenzia delle entrate che chiarisca”. Ma anche il Carroccio non è una componente essenziale del governo che ha varato queste misure? “Certo – ammette Binelli -. La Lega era favorevole al principio politico dello Scudo, ma si sono fatti errori nella fase dell’applicazione del principio”.

C’è anche il problema dell’indennità di disoccupazione. Scaduta la legge che assicurava il prolungamento, ora quei fondi depositati sono a rischio in un momento in cui il governo cerca risorse ovunque. “Piuttosto che utilizzarli per altro – continua Binelli -, pensiamo che essi debbano essere utilizzati dai Comuni transfrontalieri”. Una posizione che ha fatto alzare gli scudi ai sindacati.

Per spiegare le posizioni del Carroccio su questi temi “caldi”, sono stati organizzati due appuntamenti: domani sera, venerdì 12 marzo, alla Sala Polifunzionale, alle 20.30, interverrà l’onorevole Molteni, mentre lunedì 15 marzo, alla Sala del Consiglio del Comune di Malnate, alle 21, sarà la volta del senatore Rizzi. “Speriamo che possano essere occasioni per un dialogo costruttivo anche con gli esponenti del sindacato”.

11 marzo 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Binelli (Lega Nord): dalla parte dei frontalieri

  1. Daniele il 12 marzo 2010, ore 18:01

    La domanda ben posta da Varesereport riceve una risposta che è un non-sense: la Lega ha votato questa legge e sostiene il governo che la applica. La circolare di cui parla Binelli (ammeso che veda la luce) non conta nulla: le circolari si fanno e si disfano (parole dette anche dal sindaco di Ponte Tresa), è la Legge che va modificata. Ma non succederà: il popolo leghista voterà ancora per gli stessi leghisti di governo (che sono i più romani di tutti) e la presa in giro sarà completa….

Rispondi