Teatro

Al Santuccio la giullarata sul sesso della De Juli

L'attrice Marina De Juli

Prosegue a Varese l’interessante ciclo di spettacoli dedicati al teatro di Dario Fo e Franca Rame, un cartellone promosso dall’associazione culturale Il Vellone, in collaborazione con il Comune di Varese e l’Arci Varese. Il secondo appuntamento di questa rassegna si tiene domani, venerdì 5 marzo, alle ore 21, sempre presso il Teatrino Santuccio di Varese, con “Tutta casa, letto e chiesa”, un “classico” di Dario Fo e Franca Rame, con la regia di Franca Rame.

La protagonista di questo monologo, un vero cavallo di battaglia della Rame, sarà l’attrice Marina De Juli, già apprezzata interprete, insieme a Franco Pirovano, del capolavoro di Fo, “Mistero buffo”, che al Santuccio di Varese ha fatto registrare un significativo successo di pubblico.

La prima parte dello spettacolo si compone di due monologhi sulla condizione femminile. In “La donna sola”, una donna che ha tutto all’interno della propria casa, vive secondo i canoni offerti dalla tv, ma non ha la cosa più importante, il rispetto da parte del marito e la fiducia in se stessa. “Il risveglio” porta invece allo scoperto l’universo di sentimenti ed emozioni a lungo represse dalla donna d’oggi, risucchiata dallo stress della vita quotidiana.

E’ il sesso l’argomento della seconda parte dello show, e Marina ne parla sia attraverso un’esilarante lezione d’orgasmi, sia con un’antica giullarata, piena d’umorismo, di poesia e con una morale, dal titolo “La parpaja topola”. Uno spettacolo tra il comico e il grottesco che si dipana fra un’ironia sapiente e uno slancio alla riflessione.

4 marzo 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi