Varese

Congresso Arci Varese, passa il limite dei due mandati

Giulio Rossini, candidato alla presidenza

Un congresso partecipato, ma che ha fatto registrare anche momenti forti, con qualche “uscita” forse eccessiva. Ma, nonostante tutto, l’assise dell’Arci provinciale di Varese, tenutasi ieri presso il Teatro Apollonio, è terminata con l’elezione del nuovo direttivo provinciale, lista di 31 nomi passata con 39 favorevoli e 3 astenuti, nessuno contrario. L’organismo resterà in carica nei prossimi quattro anni.

Al centro del congresso la questione della presidenza, che sarà lo stesso direttivo eletto ieri a dovere districare. Da una parte Giuseppe Musolino, presidente dai primi anni Ottanta, una figura molto popolare, promotore di iniziative e manifestazioni. Dall’altra parte l’unico sfidante è un personaggio altrettanto popolare, Giulio Rossini, promotore del circolo Arci che è Filmstudio ’90, anche lui protagonista della vita culturale a Varese.

Articolato l’intervento di Giulio Rossini in congresso. “C’è l’assoluta necessità del rinnovamento, per ciò che sta accadendo nel Paese e a Varese. Siamo infatti davanti ad un grande impoverimento dei valori, al quale l’Arci si deve opporre in ogni modo”. Forte il riferimento all’azione di rete. “Sì, il lavoro in rete è il vero valore aggiunto. Dobbiamo rafforzare una rete che veda coinvolte tutte le forze progressiste, per costruire un vero ‘fronte etico’ capace di arginare le preoccupanti derive che si registrano nella nostra società”.

Le ultime ore del congresso sono state le più travagliate. Dopo l’approvazione del documento politico proposto dal presidente uscente Musolino, si sono votate le modifiche allo Statuto: la più rilevante il limite dei due mandati consecutivi per il presidente. Sui nomi in lista per il direttivo, il congresso ha discusso a lungo. E’ stato Rocco Cordì a chiedere di mettere ai voti la lista dei 31 nomi proposta dalla Commissione elettorale. A questo punto, spetterà al nuovo direttivo eleggere il presidente. I giochi appaiono ancora piuttosto aperti.

28 febbraio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Congresso Arci Varese, passa il limite dei due mandati

  1. franco cozzi il 28 febbraio 2010, ore 17:51

    orcaboia è la volta che buona che musolino molla la poltrona? certo che di nomi giovani non se ne sentono….

  2. gaetano il 1 marzo 2010, ore 10:15

    orcaboia… è messa proprio male l’arci se i nomi son quelli che leggo. Passare da Musolino a Rossini (leggi Sabbadini) è come scendere dalla propria Jaguar e salire su un tram!
    :D

  3. Red Rabbit il 1 marzo 2010, ore 16:30

    che vuoi, all’arci saranno ecologisti… una Jaguar di comprata 30 anni fa inquina…

Rispondi