Varese

Curiosando tra le copertine dei libri. Un progetto ControLuce

Antonio Bulgheroni alla presentazione

Libri e lettura devono essere per tutti. Un appuntamento che dà, infatti, più qualità alla vita, più opportunità di conoscenza, più occasioni per approfondire i temi che stanno al centro dell’attenzione. Giunge dunque oppotuna l’iniziativa messa in campo dall’associazione “ControLuce” di Comerio, in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Comune e Provincia di Varese, oltre che con la Libreria del Corso e la Confesercenti varesina, ha deciso di far decollare il progetto “Quarta di copertina”.

In realtà questo progetto-pilota è piuttosto semplice: all’interno della Libreria del Corso di Varese, tra scaffali e novità editoriali, è stato collocato un raccoglitore di “quarte di copertina” di volumi appena usciti, novità e best seller di cui si parla tra amanti della lettura e che le “quarte” riassumono sinteticamente.

Da sinistra, gli assessori Navarro e Campiotti

Questi fogli sono in caratteri Braille oppure in caratteri di dimensioni più grandi, in modo che, rispettivamente, non vedenti e ipovedenti possano curiosare tra le novità come ogni altro cliente della libreria.

A concretizzare il progetto è stato Michele Giroldi, presidente provinciale della Federazione Italiana Ottici e titolare della Ilop di Cunardo, ma era presente al lancio dell’iniziativa anche l’imprenditore Antonio Bulgheroni.

Un progetto che, come sottolineato dagli assessori dei Servizi Sociali di Comune e Provincia di Varese, rispettivamente Gregorio Navarro e Christian Campiotti, punta a coniugare cultura e solidarietà, e riceve un sostegno positivo da un mix tra volontariato e amministrazioni locali.

25 febbraio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Curiosando tra le copertine dei libri. Un progetto ControLuce

  1. Curiosando tra le copertine dei libri. Un progetto ControLuce … il 26 febbraio 2010, ore 05:05

    [...] Link fonte:  Curiosando tra le copertine dei libri. Un progetto ControLuce … [...]

Rispondi