Regione

Parte da Varese la corsa solitaria dell’Udc Pezzotta

I candidati Udc per le regionali con Pezzotta“Abbiamo scelto la strada dell’autonomia. In Lombardia corriamo da soli, alternativi al centrodestra e al centrosinistra”. Così Savino Pezzotta, candidato presidente al Pirellone per l’Unione di centro, spiega a Varese le ragioni della scelta di presentarsi da soli di fronte agli elettori il 28 e 29 marzo.

Presentato dal segretario provinciale Udc, Stefano Calegari, e affiancato dal senatore Graziano Maffioli, Pezzotta ha spiegato il suo “estremo Centro”. “Ogni giorno siamo attaccati dal giornale di famiglia di Berlusconi e da Libero, ma poi ci tirano per la giacchetta perchè ci si allei con il Pdl”. Soprattutto, alza i toni Pezzotta, “non vogliamo consegnare il Nord alla Lega”. Non mancano affondi neppure per il partito di Bersani. “Un partito che non ha risolto i problemi al suo interno, come dimostra l’uscita della Binetti, di Dorina Bianchi, di Carra e di Lusetti”. Quanto poi alla Bonino, Pezzotta dice: “Massimo rispetto come persona, ma da un punto di vista culturale sto dall’altra parte”.

Il meccanismo del bipolarismo dei due partiti non va, la seconda Repubblica si è inceppata, continua Pezzotta. “Se continuiamo a volere le riforme dopo che hanno governato Prodi e Berlusconi, significa che il sistema non funziona e va cambiato”. Pezzotta rilancia l’idea di un nuovo soggetto politico. “Una forza temperata e moderata, con una vocazione riformatrice”. E se in Lombardia questo progetto viene portato avanti dalla sola Udc, in altre regioni sono scattate alleanze. “Scegliamo le alleanze in base ai candidati e ai programmi”. E così accadrà anche alle elezioni di Varese del prossimo anno. Tra i punti fondamentali del programma (“poche parole-chiave come voleva don Sturzo”), il lavoro e la famiglia, con la richiesta di un quoziente regionale che sostenga le famiglie più numerose.

La lista dell’Unione di Centro in provincia di Varese vede alla sua testa il varesino Christian Campiotti, assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Varese.

23 febbraio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi