Varese

Carnevale buonista: Re Bosino fa i complimenti al sindaco

Il carro delle autorità con il vicesindaco De Wolf

Carnevale bosino, ultimo atto in questo sabato grasso. Un ultimo atto alla grande, considerati i 33 carri

Uno dei carri partecipanti al concorso

che hanno partecipato alla disfida all’ultimo coriandolo. E, come si poteva prevedere, ad aggiudicarsi il primo posto è stata Bobbiate con il carro “L’evoluzione della specie secondo Bobbiate”. Un Darwin bosino, insomma, ha surclassato Super-Mario, gli extraterrestri, la Sirenetta e altri personaggi ai quali erano ispirati gli altri carri.

Un carnevale molto partecipato, seguito con discrezione da Polizia e Polizia locale. “Mi sembra che stia andando tutto tranquillamente, anche se teniamo la situazione sotto controllo”, dice il comandante della Polizia locale, Dagaudenz. In realtà, qualche problema lo hanno causato le bombolette schiumogene, priobite da un’ordinanza di Palazzo Estense e sequestrate, anche se Dagaudenz non chiarisce quante ne siano state poste sotto sequestro. Come è andata su questo fronte? “Ce la siamo cavati bene – dichiara il vicesindaco De Wolf, a rappresentare il Comune insieme all’assessore Tomassini. – Mi pare che problemi abbiano riguardato il 20% della manifestazione, una fascia davvero marginale”.

Ma la vera notizia del giorno, forse, riguarda il Re Bosino (al secolo il grande Natale Gorini), il quale, contravvenendo le previsioni dei bookmaker, non ha attaccato, nel bel dialetto bosino, l’Amministrazione comunale. “No, perchè ho voluto fare i complimenti al sindaco, che sta ingaggiando una bella battaglia contro il governo, e in favore dei Comuni”. Un atto premiato, nel suo discorso finale, da Re Bosino. “E’ una battaglia giusta. A maggior ragione perchè Fontana la combatte contro la sua stessa banda che sta a Roma”.

E così, tra sequestri di bombolette e complimenti al primo cittadino da parte di un Re Bosino buonista, anche questo Carnevale può essere messo in archivio.

20 febbraio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi