Varese

Cattaneo: chiedo il voto senza avere la maglietta verde

Il presidente uscente Roberto Formigoni

Bandiere, striscioni, palloncini, tifo da stadio, cartelli con il suo nome. E, soprattutto, tanto colore arancio, nei manifesti, nelle sciarpe. E’ questa l’apertura della campagna elettorale di Raffaele Cattaneo a Varese. Una manifestazione all’americana, con tanti supporter che da tutta la provincia sono arrivati al Cinema Politeama per sostenere l’assessore alle Infrastrutture del Pirellone che si ricandida.

La kermesse, presentata sul palco dall’attore e regista Andrea Chiodi, in realtà concede molto spazio alle esperienze raccontate in interviste video proiettate sui maxi-schermi. Intervista in cui prendono la parola i protagonisti della vita del territorio e i big del Varesotto, dal metereologo Salvatore Furia al campione delle due ruote Ivan Basso.

A scaldare gli animi del popolo ciellino che milita nel  Pdl ci pensa il governatore Roberto Formigoni, che racconta che lui, il giovane Cattaneo, lo aveva scoperto quasi casualmente. “Lo avevo chiesto “in prestito” a Bassetti quando lavorava alla Camera di commercio di Milano – racconta Formigoni –, ma poi l’ho voluto sempre vicino a me in Regione”. Formigoni ha parole di elogio per il nuovo Hospice inaugurato a Varese e per il futuro ospedale dei bambini il Ponte del Sorriso.

Un momento del dibattito coordinato da Chiodi

“Una politica può essere una cosa buona”. Cita don Sturzo, quando sale sul palco, il candidato Pdl Raffaele Cattaneo. Un bell’intervento, il suo, lontano dai toni enfatici che si erano ascoltati all’inaugurazione del cantiere della Pedemontana. “La mia garanzia di fare bene è il popolo al quale appartengo”, continua il candidato. Cita anche papa Benedetto XVI, dicendo che la politica “è il compromesso sul possibile”.

Chiede il voto di preferenza al suo popolo, Raffaele Cattaneo, ribadendo i valori della famiglia, dell’associazionismo, dell’impresa e del territorio. Un consenso che si sente di poter chiedere a Varese, conclude graffiante l’assessore uscente, “anche se non abbiamo la maglietta verde”.

13 febbraio 2010 Andrea Giacometti direttore@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi