Varese

Fontana: le mie battaglie rischiano di essere inutili

Il sindaco Attilio Fontana

Nel corso del dibattito sulla mozione presentata da Nicoletti, che vorrebbe tagliare compensi e gettoni di presenza di assessori e consiglieri comunali, a sorpresa interviene anche, “come consigliere”, il sindaco Attilio Fontana.

Si dice “amareggiato dopo avere ascoltato il dibattito in aula”. “Questa sera si sono legittimati i governi a continuare la loro devastante guerra contro i Comuni – dice Fontana, che oltre ad essere sindaco di Varese, è anche presidente dell’Anci Lombardia -, ad operare costanti tagli, ad impedire agli Enti locali a rendere i servizi ai cittadini”. Tanto più che “ai tagli ai Comuni per un miliardo e 200 milioni di euro ai Comuni, corrisponde un aumento della spesa di 20 miliardi per la Pubblica amministrazione da parte del governo”.

Il sindaco è un fiume in piena. E dopo essersela presa con il governo (di cui la sua forza politica, la Lega Nord, è parte), ora pare dirigere la sua critica allo stesso Nicoletti. “Per demagogia e falso moralismo, si dà addosso all’istituzione di cui si fa parte. E in questo modo anche le battaglie che sto conducendo a Roma rischiano di essere inutili, se non sono condivise neppure dai miei consiglieri comunali”.

5 febbraio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi