Trasporti

Treni a Varese, il Pd stila la lista nera

I consiglieri Pd Tosi (Regione) e Mirabelli (Comune) davanti alla stazione di Varese

Il Pd a Varese boccia il trasporto su ferro “made in Pirellone”. E, nell’ambito di un’iniziativa regionale, dalle 7 alle 10 di questa mattina, si è presentato davanti alle stazioni varesine, in una giornata come un’altra, per registrare le storie di ordinari disservizi, ritardi, soppressioni di convogli. Insomma, tutti quei piccoli e grandi problemi che i pendolari varesini devono affrontare ogni giorno.

Bilancio del monitoraggio di questa mattina: per quanto riguarda gli arrivi alla stazione dello Stato di Varese, il 7.45 da Treviglio ha avuto 15 minuti di ritardo, l’8.17 da Treviglio è stato soppresso, l’8.47 da Treviglio ha avuto 10 minuti di ritardo, il 9.24 da Stazione Garibaldi ha avuto 15 minuti di ritardo, il 9.47 da Treviglio ha avuto 10 minuti di ritardo.

Partenze: l’8.43 per Treviglio è stato soppresso, il 9.37 per Garibaldi 10 minuti di ritardo, il 9.43 per Treviglio 10 minuti di ritardo.

Per non parlare dei problemi infrastrutturali: il display grande della stazione di Trenitalia non è in funzione, la biglietteria automatica non funziona, ad Arcisate non c’è un servizio di biglietteria automatica per il servizio di autobus sostitutivo.

Il consigliere regionale Pd Stefano Tosi è indignato. “Tutto questo è il risultato di investimenti inadeguati da parte della Regione Lombardia sulle ferrovie – dice Tosi -. Abbiamo verificato la qualità del servizio, ed è risultata  insoddisfacente. Ci sono problemi infrastrutturali evidenti, problemi di manutenzione, problemi che riguardano i servizi sostitutivi. Tutti problemi che ricadono sulle spalle dei pendolari”.

Ma non basta. “Il tipo di gestione di Trenitalia e delle Nord non ha prodotto, in questi anni, effetti positivi – rincara Tosi -. Tutto è stato gestito in maniera monopolista e nel caso dell’S5, dove è stata fatta una gara d’appalto, la gestione se l’è aggiudicata una società con dentro Nord e Trenitalia”.

Quali le responsabilità? “Al di là dell’assessore Cattaneo che si è mosso in ritardo sulla partita del trasporto ferroviario – conclude Tosi -, la vera responsabilità politica resta del presidente Formigoni”.

28 gennaio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Treni a Varese, il Pd stila la lista nera

  1. michele il 28 gennaio 2010, ore 18:15

    ma lo fate due mesi prima delle elzioni per farvi vedere?no perchè sembra proprio che in realtà non ve ne freghi niente.ormai la gente ha capito il sistema eh…

Rispondi