Varese

Multe disabili, nessuno li avvisa che ora si paga

350 le multe degli ausiliari Avt elevate ad auto di  disabili per avere sostato nelle zone blu senza pagare. Una serie di multe che sono state fatte negli ultimi dieci giorni. Da quando cioè è entrata in vigore una sentenza della Cassazione che ha introdotto la tolleranza zero: tutti devono pagare nelle soste a pagamento, nessun privilegio per nessuno, neppure per i disabili. Un cambiamento di non poco conto, dato che finora i disabili potevano parcheggiare gratuitamente nelle aree a pagamento.

Piccolo particolare non indifferente: nessuno aveva avvisato i disabili dell’improvviso cambiamento di rotta. E, dunque, questa mattina, il sindaco di Varese in persona, Attilio Fontana, prendendo atto della sconcertante leggerezza, è intervenuto e ha promosso un sanatoria. “Gli ausiliari hanno messo sulle auto avvisi di sanzione – ha detto il sindaco -, ma a questi avvisi (circa 350) non saranno applicate le sanzioni”. Fontana ha infatti riconosciuto la buona fede dei disabili che hanno commesso infrazione.

Ad affiancare il sindaco, questa mattina erano presenti il segretario generale Ciminelli, l’assessore alla Polizia Locale D’Aula, Marino presidente Avt, il comandante della Polizia Locale Degaudenz.

Ma la sanatoria è a tempo determinato: dall’1 febbraio partirà davvero la tolleranza zero e i disabili non parcheggeranno più gratis tranne che negli stalli loro riservati. Che, rimarca il sindaco, “a Varese sono percentualmente 3 volte quanto richiesto dalla legge”.

La speranza è che il vero pugno di ferro sia esercitato anche verso coloro che occupano abusivamente le soste dei disabili.

26 gennaio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi