Varese

Con “Striscia la Notizia”, i truffatori saranno smascherati

Anche a Varese anziani nel mirino dei truffatori. Falsi postini, falsi ispettori dell’Inps, falsi idraulici che riescono ad entrare nelle case degli anziani, a stabilire un dialogo e a mettere in atto raggiri e truffe. Un fenomeno evidentemente sempre più preoccupante, se Comune di Varese, in collaborazione con il Comando provinciale dei Carabinieri di Varese e l’Associazione nazionale dei Carabinieri, ha deciso di scendere in campo a tutela dei cittadini, anziani e non.

“E’ difficile quantificare la quantità di raggiri a Varese – dichiara il Capitano Dario Mineo -, anche se non siamo di fronte ad un’emergenza. Si tratta di reati odiosi, ma che fanno registrare un buon successo delle Forze dell’ordine. Tuttavia è necessario sensibilizzare ancora i più la popolazione”.

Il progetto “Insieme contro le truffe” ha proprio questo obiettivo: evitare truffe e raggiri e, nel caso si verifichino, denunciarli senza vergogna e senza paura, segnalando al Pronto intervento dubbi e sospetti.

Una vera campagna anti-truffa, che andrà a casa degli anziani, avvicinandosi a loro. Sono stati infatti programmati sei incontri nelle sei circoscrizioni della città giardino, con la partecipazione, tra i relatori, anche di psicologi e psicoterapeuti, che affronteranno i traumi post-truffa.

Piatto forte degli incontri i cortometraggi messi a disposizione dalla redazione del programma “Striscia la Notizia”, che ha sposato l’iniziativa. Corti che aiutano ad individuare comportamenti sospetti e truffatori che si mascherano sotto la tuta di un tecnico o le vesti di un rappresentante di elettrodomestici.

26 gennaio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi