Teatro

Gio Ardemagni, il teatro entra nell’orrore di Auschwitz

Sul palco per evocare l'orrore

Un’altra iniziativa interessante a Varese in occasione del “Giorno della memoria” che si celebra il 27 gennaio e che ricorda tutte le vittime della Shoah e delle violenze perpetrate dalle truppe nazifasciste. Si tratta dello spettacolo teatrale “Le Nostre Notti”, un lavoro che rielabora artisticamente i dati e i fatti liberamente tratti dalle opere da Primo Levi e Liliana Segre.

Come spiega l’autore Giovanni Ardemagni, “la notte in un campo di concentramento è un aspetto poco studiato della Shoah, ma di vitale importanza per la comprensione dei meccanismi della sopravvivenza nelle condizioni estreme di Auschwitz. La notte passata in dormiveglia, tra incubi e ricordi, quando nel salotto di casa si ascoltava la radio e si pensava alla guerra come un’assurdità lontana”.

Uno spettacolo teatrale, dunque, per contribuire a non dimenticare, che sarà proposto dallo stesso Ardemagni insieme a Jane Bowie mercoledì 27 gennaio, alle ore 21, al Multisala Impero, MIV via Bernasconi 13, Varese (ingresso 7 euro), e sabato 30 gennaio, alle ore 21, presso la Somsart di Comerio, via Piave 4.

20 gennaio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi