Varese

Il fiabesco mondo della Melevisione fa il sold out

Un momento dello spettacolo di Varese

Nell’atrio del Teatro Apollonio di Varese, questa domenica pomeriggio la scena si è ripetuta molte volte, tristemente. Entrano in teatro mamme con bambini, papà con figli al seguito. Ma la risposta è sempre la stessa. “Ci dispiace, ma i posti sono già tutti occupati”, dicono le maschere con gentile fermezza e a mamme e papà non resta che deviare sul mercato di Sant’Antonio. Sembra incredibile: ma questa volta, gli spettatori per “Il mistero delle fiabe rubate” erano troppi.

Quale il segreto? Milo e Fata Lina, Vermio e Lupo Lucio, Strega Varana. In una parola il Fantabosco, mondo incantato e fiabesco protagonista di “Melevisione”, lo spettacolo-cult tratto dalla popolare trasmissione televisiva per i più piccoli.

Dentro, il teatro è stipato fino alle file più alte. Ed è sufficiente che uno dei beniamini dal palco rivolga una domanda alla platea, che la risposta dei mini-spettatori esplode come un colpo di cannone. La vicenda teatrale scorre con semplicità. C’è un furto, due personaggi indagano e scoprono i colpevoli. I bambini che hanno dato l’assalto al teatro (al seguito del milione e mezzo di spettatori che ha già visto lo spettacolo) seguono la storia senza perdere un colpo, affascinati da quel mondo colorato, sempre pronti ad entrare nel dialogo che si svolge sul palco.

Una bella favola, fatta di segreti e di guai in cui si ficcano i personaggi, spettacolo ideale per le famiglie. Un pubblico che il Teatro di Varese non perde mai di vista, ripagato dal sold out che questi spettacoli ottengono.

17 gennaio 2010
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi