Egitto

Attivisti per Gaza bloccati al Cairo. Notizie dal gruppo varesino

Primo anniversario dell'operazione "Piombo Fuso"

Situazione difficile per i 1400 attivisti che stanno partecipando alla Gaza Freedom March. Tra loro anche 140 italiani della coalizione “Action for Peace”. Bloccati al Cairo dalla polizia egiziana prima di poter raggiungere il Sinai, per i pacifisti diventa quanto mai difficile conseguire l’obiettivo di rompere l’assedio israeliano imposto da tre anni nella Striscia di Gaza. Dato originariamente il permesso di passare attraverso il valico di Rafah, le autorità egiziane, verso il 20 dicembre, hanno cambiato parere e ora fanno sapere che organizzare la marcia sul suolo egiziano verrà considerato una violazione di legge.

Poche le notizie che filtrano dal Cairo. Le poche giungono dal gruppo di 12 attivisti varesini che stanno partecipando all’iniziativa che ricorda il primo anniversario dell’operazione “Piombo Fuso”che ha prodotto 1400 vittime palestinesi, tra cui 300 bambini, e più di 1400 tra mutilati e feriti. Le notizie frammentarie dicono di una situazione pesante in Egitto, dove si susseguono da stamattina le azioni di pressione nei confronti dell’ambasciata italiana al Cairo.

Dopo avere sequestrato i pullman dei manifestanti, con i bagagli a bordo, i pacifisti hanno fatto dieci km a piedi per raggiungere l’ambasciata. Neppure i taxi si fermavano per accogliere i partecipanti alla marcia. La loro azione è stata sostenuta da parecchi civili egiziani che hanno partecipato e sostenuto i presidi ai quali si è dato vita, tra i quali il presidio davanti alla sede delle Nazioni Unite al Cairo.

E’ assai probabile che l’iniziativa potrà essere conosciuta anche nei dettagli grazie alla ripresa che sta effettuando un operatore professionista, un “girato” di più di due ore che viene realizzato sotto la guida di uno dei pacifisti varesini, Maurizio Fantoni Minnella. Una ripresa che continuerà anche per documentare l’eventuale marcia degli attivisti attraverso il Sinai e l’arrivo a Gaza.

29 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Attivisti per Gaza bloccati al Cairo. Notizie dal gruppo varesino

  1. carlo zanzi il 29 dicembre 2009, ore 20:08

    Sono particolarmente vicino al mio doctor Filippo Bianchetti, sono certo che la loro azione determinata ma pacifica (anzi, pacifica ma determinata) li porterà alla marcia della pace a Gaza, nonostante le difficoltà al Cairo.

Rispondi