Cultura

Salta ancora una volta il Premio Chiara alla Carriera?

Lo scrittore friulano Carlo Sgorlon

E’ morto il grande scrittore friulano Carlo Sgorlon, a Udine, a 79 anni, dopo una lunga malattia. Uno  scrittore aspro e fecondo, con all’attivo innumerevoli romanzi. Ma anche colto e consapevole, capace di incrociare il fioretto per polemizzare su questioni delicate. Ad esempio, recentemente, in occasione della pubblicazione del’opera “La penna d’oro”, si scontrò con Massimo Cacciari, che negava che esistesse una cultura egemone e che  fosse di sinistra. Lui invece sosteneva questa tesi e, lui che votava repubblicano, contro i fascisti missini, si è preso pure l’epiteto di reazionario.

Sgorlon è stato, nonostante le sue lamentele, anche uno degli scrittori più premiati nella sua vita e nella sua lunga carriera. Ha vinto due volte il Super Campiello, lo Strega, il Nonnino, il Flaiano. Ma l’ultimo premio che gli è stato attribuito non potrà ritirarlo: si tratta del Premio Chiara alla Carriera 2010, che gli sarebbe stato consegnato da Romano Oldrini e da Bambi Lazzati in Villa Recalcati, a fine febbraio o a inizio marzo. Con questa motivazione: “A Carlo Sgorlon, per la sua scrittura fortemente radicata nell’epos contadino del nord est, ma capace di parlare a tutte le latitudini e soprattutto per il rapporto di stima ed apprezzamento avuto con Piero Chiara. Un riconoscimento che sarebbe venuto a prendere salendo su un treno, perchè Sgorlon non utilizzava auto e aerei.

Un riconoscimento sfortunato, dato che è il secondo anno consecutivo che il Chiara alla Carriera. Nel marzo del 2009 venne annullata la cerimonia della consegna del premio ad un personaggio mitico come Piero Citati, uno dei massimi critici letterari italiani, a causa di una indisposizione del premiato. Anche se, è risaputo, Citati è sempre stato riluttante verso premi e cerimonie.

Cosa accadrà ora, dopo la scomparsa di Sgorlon? Attendiamo le decisioni che prenderà l’Associazione Amici di Piero Chiara. Magari trovando tra le pieghe del regolamento anche la possibilità di assegnare un Premio Chiara alla Carriera “in memoriam”.

27 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi