Varese

Buca selvaggia. I rattoppi del Comune

Rattoppo tra via Piave e via Magenta

Neve, ghiaccio e pioggia nei giorni scorsi hanno martoriato ulteriormente il manto stradale cittadino, che già da mesi presentava buche e avvallamenti. Non erano mancati gli interventi “mordi e fuggi”, cioè piccole squadre che intervenivano per apportare qualche rammendo d’emergenza. Ovviamente neve e pioggia hanno amplificato il problema, creando non pochi disagi in questi giorni.

Restiamo dunque sorpresi che, nella notte tra il 26 e oggi 27 dicembre, alcune voragini sino state prontamente riempite con qualche chilo di catrame. Un intervento tempestivo da parte del Comune di Varese, che non ha perso tempo, forse anche incalzato da gran parte dei media locali che hanno stigmatizzato la buca-selvaggia che si vedeva in giro.

C’è però un discorso più generale da fare, onde evitare di fare fronte sempre alle emergenze. Solo poco più di un anno fa, nel settembre 2008, in occasione dei Campionati Mondiali di Ciclismo, erano state fatte dal Comune asfaltature eccezionali, con la garanzia, da parte di Palazzo Estense, che sarebbero state resistenti e di lungo periodo. Invece, da allora, non si è fatto altro che ricorrere a rattoppi e ricuciture di breve durata. Un capitolo, quello delle strade, che meriterebbe più attenzione da parte del Comune. E una scelta di soluzioni tecniche più efficaci.

27 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi