Economia

Malpensa: cassa in deroga anche nel 2010

L'hub della brughieraA seguito del dehubbing di Malpensa provocato dal radicale ridimensionamento dei voli di Alitalia avvenuta nella primavera del 2008, si è manifestata la necessità di sostenere la crisi occupazionale che avrebbe colpito il sistema economico legato allo scalo della brughiera.

Come è altrettanto noto, la crisi economica che ha investito l’economia mondiale, ha ulteriormente approfondito lo scenario e il contesto in cui la crisi di Malpensa si è andata a collocare. Nonostante questo, l’aeroporto con gli oculati investimenti e relazioni è riuscito a recuperare una buona parte del traffico passeggeri ricevendo l’interesse di numerose compagnie, tra cui primeggia Lufthansa sia per il traffico passeggeri che per l’assistenza/manutenzione agli aeromobili del gruppo per l’area del sud Europa.

Il Decreto “Milleproroghe” del 2007 aveva dedicato alla crisi derivante da questo nuovo assetto del sistema aeroportuale un pacchetto importante di risorse per finanziare gli ammortizzatori sociali in deroga al fine di sostenere il sistema delle imprese in questa fase di transizione e di ripresa e di non disperdere il capitale umano. Tali risorse, utilizzate nel 2008 e 2009 solo in parte, presentavano però un limite temporale nell’utilizzo datato 31/12/2009.

L’Assessore Provinciale al Lavoro Alessandro Fagioli ha sensibilizzato il collega Del Nero della Provincia di Milano e l’Assessore regionale Rossoni  affinché Regione Lombardia ottenesse dal Ministero del Lavoro l’autorizzazione a continuare ad utilizzare le risorse disponibili per gli ammortizzatori sociali anche nel 2010.

Il 22 dicembre 2009, presso l’Assessorato al Lavoro, Formazione Professionale e Istruzione, l’Assessore Regionale Gianni Rossoni ha comunicato ufficialmente agli Assessori Provinciali Fagioli e Del Nero di aver ricevuto da parte del Ministero del Lavoro l’autorizzazione ad utilizzare le risorse ancora disponibili anche nel 2010.

“Siamo molto soddisfatti – dice l’Assessore al Lavoro Alessandro Fagioli – dell’obiettivo raggiunto per la sensibilità dimostrata sia da parte del Ministero del Lavoro che dalla Regione Lombardia. Ritengo necessario dare questa notizia prima delle festività natalizie al fine di tranquillizzare le aziende e i lavoratori coinvolti nella crisi Malpensa e utilizzatrici di questo specifico ammortizzatore sociale. All’inizio di gennaio sarà convocato un tavolo tecnico tra i tre Enti coinvolti e successivamente quello a cui siederanno anche le parti sociali regionali per definire l’accordo 2010. Colgo infine l’occasione per ringraziare le parti sociali per il lavoro svolto insieme a Provincia di Varese nella gestione della crisi e nella programmazione delle diverse attività”.

24 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi