Varese

Neve e disagi. Il sindaco Fontana: “tutto ha funzionato”

La benedizione al Teatrino Santuccio

La benedizione al Teatrino Santuccio

“Devo complimentarmi per la capacità e l’efficienza dei nostri uffici. E’ la prima volta che accade un evento così importante e impegnativo, in presenza di un clima rigido. E tuttavia questa evenienza è stata superata in maniera brillante”. Così il sindaco di Varese, Attilio Fontana, questa mattina, davanti ai dipendenti del Comune, un centianio al massimo, per i tradizionali auguri natalizi. Ma nonostante gli auguri, nonostante la benedizione del prevosto, monsignor Gilberto Donnini, a tenere banco sono ancora la neve e i disagi della città. Il venerdì nero è ancora davanti agli occhi dei varesini, che hanno sopportato una disorganizzazione della macchina comunale assolutamente evidente.

Una giornata certamente peggiore di ieri, anche se nelle ore del pomeriggio di ieri anche a Varese la neve scendeva e di spazzaneve se ne vedevano ben pochi in giro. Spazzaneve che, nonostante la neve abbia continuato a cadere per tutta la notte, hanno subito uno stop a mezzanotte per riprendere alle 4 di oggi. E i marciapiedi? Se ci si muove anche solo di un chilometro da Palazzo Estense i marciapiedi sono ingombri di neve, che in molti casi si è già ghiacciata per le basse temperature. Come sottolinea un comunicato stampa che viene dal Comune “altro fronte su cui si lavora dalle 7, la pulizia dei marcipiedi: 30 gli spalatori occasionali reclutati questa mattina in base alle liste, si occupano dei marciapiedi della zona centrale”. E la zona non centrale? Marciapiedi a pelle di leopardo: dove i condomini spalano si passa, dove non accade neve e fango costringono i malcapitati pedoni a camminare in mezzo alla strada.

Ma su tutto questo sindaco e assessori fanno calare un velo di silenzio. “Emergenza-neve? Varese è l’unica città che ha dato una risposta eccezionale, qui tutto funzionava, le strade erano pulite. E poi venerdì sera non era prevista la neve”, rimarca Fontana al termine della cerimonia degli auguri questa mattina. Invece le previsioni indicavano da giorni che sarebbe arrivata la neve, compresa la Regione Lombardia, che aveva diramato nelle prime ore del pomeriggio un comunicato, avvisando dell’arrivo di abbondanti nevicate.

Venerdì i mezzi del Comune sono usciti tardi, e non parliamo del sale: non c’era e infatti le strade sono ghiacciate in un batter d’occhio. Lo ammette l’assessore ai Lavori pubblici, Gladiseo Zagatto. “Per quanto riguarda venerdì, il Campo dei Fiori non ha dato nessun allarme. Ed è inutile mettere il sale se la strada non è bagnata, perchè le auto passano e lo disperdono. E poi la salatura costa una marea di soldi”.

22 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi