Volontariato

A Varese Presepe vivente Avsi su San Giuseppe. Libro per i dieci anni

Volontarie Avsi

Volontarie Avsi

E’ questo il vero appuntamento del Natale varesino, ma questa volta con una sorpresa in più. Un momento suggestivo, che ogni anno ritorna come una bella tradizione. Il Presepe vivente è organizzato ancora una volta dai volontari dell’Avsi e dai ragazzi dell’Associazione Giovanile Guide e Scout (AGGS), in collaborazione con il Comune di barese, nel cuore della città giardino. Una vera e propria sacra rappresentazione di popolo, dove tanti partecipano per ricreare nel salotto buono del capoluogo l’atmosfera del Natale cristiano, quando, sotto la stella cometa, nacque Gesù.

L’evento è in programma per mercoledì 23 dicembre a partire dalle 15.30, in piazza San Vittore e nelle strade e nelle piazze limitrofe. Più di 500 figuranti, tra ragazzi e bambini, daranno vita, insieme a un cast di attori professionisti diretti dal regista varesino Andrea Chiodi, allo spettacolo che quest’anno si intitola “Il Custode del presepe”, dato che prende spunto dalla figura di San Giuseppe. Ragazzi e bambini, presenti nelle piazze limitrofe alla basilica di San Vittore, confluiranno alle ore 17 davanti alla basilica per partecipare alla sacra rappresentazione. Una storia di amicizia cristiana dentro un gesto per tutta la città e che raccoglie in piazza più di 4.000 persone che ogni anno si lasciano emozionare e commuovere dal racconto dell’avvenimento cristiano.

Quest’anno, però, si celebra un avvenimento speciale: si celebrano i dieci anni di sacre rappresentazioni a Varese. E per festeggiare questo traguardo è stato realizzato il libro “Nato a Varese il….”, che ripercorre le edizioni passate con magnifiche fotografie, racconti e testimonianze.

Tutto questo (compreso il ricavato della vendita del libro celebrativo) è collegato alla Campagna delle Tende, resa possibile dalla collaborazione del Comune di Varese e di molti enti e associazioni della provincia, oltre naturalmente agli insostituibili e preziosi volontari dell’AVSI Point. Le Tende Avsi sono un importante gesto di carità nato nel 1990 per sostenere i primi volontari di AVSI raccogliendo fondi e facendo conoscere il loro lavoro nel mondo a favore delle popolazioni più fragili.

La “prima Tenda” era un semplice banchetto allestito fuori da un supermercato in Lombardia, ricalcando la fine degli Anni ’50 quando i giovani studenti guidati da don Giussani andavano nella “Bassa”, la periferia povera di Milano, a portare gratuitamente attenzione e compagnia alle famiglie indigenti. Da allora nel periodo natalizio le Tende di AVSI sono diventate una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi realizzata grazie al coinvolgimento di una rete di oltre 12mila sostenitori volontari, AVSI Point, in Italia e all’estero.

Quest’anno la Campagna delle Tende di AVSI vuole sostenere quattro importanti realtà nel mondo: la Banca del Riso per le famiglie degli agricoltori in Birmania, nell’Ayeyarwaddy; la Scuola secondaria  per i ragazzi di Kireka in Uganda, a Kampala; la Mensa e il Centro per mamme e bambini in Messico, a Oaxaca; il sostegno a distanza per i bambini delle scuole in Terra Santa.

17 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi