La Fondazione Cariplo diventa maggiorenne. E il dottor Sottile chiude le celebrazioni

Giuliano Amato

Giuliano Amato

Proprio oggi Fondazione Cariplo compie 18 anni. E ha deciso di festeggiare simbolicamente sul territorio, ambito prioritario di intervento della Fondazione, a fianco degli enti nonprofit: l’occasione viene dalla presentazione di oggi, ospitata nella sede della Prefettura di Novara, dei progetti “emblematici” finanziati da Fondazione Cariplo proprio quest’anno e selezionati nelle passate settimane. Il secondo e conclusivo momento è previsto per il 22 di dicembre a Milano, ospite d’onore Giuliano Amato. Ogni anno, infatti, Fondazione Cariplo destina, a rotazione, a due province, la somma € 7.500.000, per il sostegno di iniziative di particolare importanza, una sorta di jolly, oltre ai contributi che ogni anno vengono concessi agli enti non profit che operano in quelle zone.

In sostanza ciascuna provincia gode di un sostanzioso “bonus” ogni sei anni. Nel 2009 è stata la volta della provincia di Novara (e di Cremona); Il  bando specifico si è aperto in primavera e chiuso al 30 giugno.

“Abbiamo voluto festeggiare a Novara, simbolicamente, cogliendo l’occasione della presentazione dei progetti emblematici per dare un segnale di attenzione al territorio   – ha detto il Presidente di Fondazione Cariplo, avvocato Giuseppe Guzzetti – . Il periodo più difficile sembra essere superato. Per il 2010, Fondazione Cariplo ha previsto di mantenere le erogazioni allo stesso livello degli anni precedenti (circa 200 milioni di euro ndr). E confidiamo di non dover ricorrere nuovamente alle riserve. Sul piano degli interventi, si può dire che la coesione sociale sia il grande obiettivo della Fondazione. C’è coesione sociale dove le persone sono integrate, hanno solidità sul piano degli affetti, dell’occupazione, della salute, dell’abitazione; e ancora dove hanno opportunità di crescere culturalmente, in un ambiente sano e in un contesto che mira ad innovarsi, apprendendone le bellezze artistiche e creative. Fondazione Cariplo da giovane diventerà adulta, continuando ad impegnarsi”

I festeggiamenti per questi 18 anni  – che avevano preso il via il 12 ottobre – si chiuderanno a Milano in un convegno dal titolo “Come eravamo, come saremo” a cui parteciperà Giuliano Amato, l’uomo che fece nascere le fondazioni di origine bancaria con la legge che porta il suo nome. All’evento in programma a Milano, alle 16, al Centro Congressi di via Romagnosi 8, prenderanno parte anche Andrea Olivero, Portavoce Forum Terzo Settore, Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia in rappresentanza delle istituzioni del territorio; sono inoltre previsti interventi degli ex presidenti di Fondazione Cariplo, Ottorino Beltrami e Roberto Mazzotta.

16 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi