Scuola

“Scoperture” assicurative nelle materne? Genitori preoccupati

materneDa qualche mese una forte preoccupazione serpeggia tra i genitori che mandano i propri figli alle scuole materne del Comune di Varese. Parliamo della Don Milani della Brunella, della Papetti di S. Fermo, della Giovanni da Bizzozero di Bizzozero e della Trolli di Avigno. In seguito al venir meno di finanziamenti regionali, che finora avevano sempre garantito le coperture assicurative degli allievi delle scuole materne, ora si pone il problema di cosa accadrà e di come si pensa di sostituire il vecchio sistema.

Un problema sollevato anche da un’interrogazione di Alessio Nicoletti, consigliere comunale di Movimento Libero, che chiede al Comune di Varese come intende fare fronte a questa situazione, se questa situazione rispondesse a realtà.

Pare che, in questo momento, allo studio ci siano diverse ipotesi. Deve essere lo stesso Palazzo Estense a garantire direttamente l’assicurazione dei piccoli utenti? Una soluzione che si vorrebbe evitare, da parte del Comune, per l’impegno di spesa piuttosto gravoso  che comporterebbe. In alternativa, si vagheggia la formazione di associazioni di genitori che possano farsi carico della copertura assicurativa. Una soluzione che sconta non poche difficoltà e che non sembra particolarmente gradita agli stessi genitori.

Altra possibilità sul tavolo sarebbe quella che sia la coordinatrice scolastica di ogni scuola a stipulare una polizza assicurativa per i propri allievi. Ma, teniamo presente, la coordinatrice è una dipendente del Comune, che dovrebbe caricarsi anche di eventuali conseguenze penali di ciò che potrebbe accadere tra le mura scolastiche.

Insomma, se le cose stanno così, sarebbe una bella patata bollente per Palazzo Estense. Una questione da affrontare al più presto perché, a quanto è dato sapere, la scadenza delle assicurazioni sarebbe imminente o, addirittura, in alcuni casi, si sarebbe già verificata.

10 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi