Busto Arsizio

Il Pirandello del Sociale come un reality show

Da sinistra la Cajelli e Franceschini

Da sinistra la Cajelli e Franceschini

L’associazione culturale Educarte-Teatro Sociale di Busto Arsizio, diretta da Delia Cajelli, chiude oggi un prestigioso appuntamento culturale, una manifestazione alla quale il palcoscenico bustese partecipa ormai da anni: si tratta del 46° Convegno internazionale di studi pirandelliani che si tiene ad Agrigento e che quert’anno ha visto professori e studenti delle scuole secondarie di secondo grado e dell’università dibattere sul tema “Come vedo Pirandello”.

La compagnia stabile della sala di Busto chiude il convegno proponendo i due atti unici di Pirandello, “L’uomo dal fiore in bocca” e “Cecè”. La regia degli spettacoli è curata dalla Cajelli e sul palco siciliano saliranno gli attori Ambra Greta Cajelli, Gerry Franceschini e Mario Piciollo. Il primo spettacolo è stato già presentato a Budapest questa primavera, mentre “Cecè” rappresenta un debutto, che si segnala per un’importante novità registica: “l’attualizzazione del messaggio pirandelliano, anche in considerazione della cronaca politica degli ultimi mesi, che ha portato alla ribalta di giornali e trasmissioni televisive trans, escort, faccendieri e mafiosi. A distanza di quasi un secolo, i personaggi di “Cecè”  mostrano così tutta la loro freschezza. Potrebbero essere perfetti ospiti di reality show o di moderni salotti televisivi”, spiega la regista Delia Cajelli.

Lo spettacolo farà tappa anche in provincia di Varese: nella serata di sabato 20 marzo sarà al teatro Duse di Besozzo, nell’ambito della rassegna comunale “Su il sipario!”, mentre giovedì 29 aprile sarà rappresentato al Teatro Sociale di Busto Arsizio,  all’interno del cartellone “BA Teatro – Stagione cittadina 2009-2010”.

7 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi