Scuola

Testa fra le nuvole al Campo dei Fiori

L'Osservatorio Schiapparelli

L'Osservatorio Schiapparelli

L’Osservatorio astronomico Campo dei Fiori intitolato a Schiapparelli resta uno dei gioielli della città, e spesso, come accade per le cose belle, ignorato da tanti varesini. A dare vita a questa realtà una grande personalità, il professor Salvatore Furia, presidente della Società Astronomica Schiapparelli, metereologo assai apprezzato ben al di fuori dei confini della città. Una fama messa al servizio di un’intensa attività scientifica e didattica, confermata dalla nuova iniziativa che è stata presentata oggi.

Si tratta di una serie di affascinanti itinerari che si svolgono nella “Cittadella di Scienze della Natura”, che sorge sulla vetta del Campo dei Fiori (a 1226 metri di altezza), costituito dal più grande Osservatorio astronomico d’Italia, nato a metà degli anni Cinquanta. Fanno parte della “Cittadella” il Centro geofisico prealpino, che svolge attività di prevenzione e previsione delle calamità, e l’Osservatorio sismico in grado di registrare ogni scossa tellurica.

Cinque itinerari, dunque, con la testa tra le nuvole, riservati alle scuole del territorio. Un’iniziativa di approfondimento delle conoscenze scientifiche alla quale collaborano l’Ufficio scolastico provinciale di Varese, la Provincia e il Comune di Varese. Già ampia l’adesione delle scuole, a dimostrazione del bisogno avvertito di serie iniziative di divulgazione scientifica come questa.

1 dicembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi