Varese

Il ministro Roberto Maroni a Varese per fare il punto sul controverso Patto per la sicurezza

Il ministro Roberto Maroni

Il ministro Roberto Maroni

Resta forte il rischio che il controverso Patto sulla sicurezza, varato dal governo, possa diventare un provvedimento di parte, sbandierato cioè da un partito che lo consacra come propria bandiera. Già a Varese si è assistito all’adunata dei sindaci leghisti che hanno sottoscritto il patto, segnale evidente che il rischio esiste, eccome.

Sarà interessante ascoltare dalle parole del ministro degli Interni, Roberto Maroni, che sarà a Varese martedì prossimo 1 dicembre, a Villa Recalcati, come e quanto il patto abbia avuto successo e quanto sia rimasto lettera morta.

Il ministro varesino, tra i principali fautori del provvedimento, illustrerà il Patto per la Sicurezza e gli accordi presi che coinvolgono anche molti Comuni della provincia di Varese. All’incontro sarà presente il presidente della Provincia di Varese, il leghista Dario Galli.

Un appuntamento per approfondire una politica della sicurezza che è oggetto di molte critiche da parte di gruppi e associazioni di volontariato, oltre che delle organizzazioni sindacali, che accusano il provvedimento di essere discriminatorio nei confronti degli stranieri. Un aspetto da non sottovalutare, insieme al fatto che alcune proposte contenute nel Patto, come quella di dare riconoscimento alle ronde, non hanno registrato alcun riscontro nella realtà.

27 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi