Politica

Alfieri, un varesino al vertice del Pd lombardo. Correrà alle regionali

Alessandrio Alfieri

Alessandrio Alfieri

Iniziano a delinearsi strategie e candidature in vista del prossimo voto per il Pirellone. Novità, su questo fronte, si registrano nel centrosinistra, che tra ieri e oggi sta varando una serie di scelte decisive per affrontare la sfida delle regionali di marzo. La principale novità è che sarà l’ex presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, a guidare lo contro con il presidente uscente, Roberto Formigoni. Una candidatura maturata nel tempo per Penati, ma che cade su una personalità che sulla questione settentrionale ha le idee chiare come pochi altri dentro il Pd.

Ma la strategia delle regionali degli sfidanti di Formigoni si presenta in salsa bosina: proprio oggi pomeriggio, a Milano, presso l’Hotel Michelangelo, è riunita la direzione regionale del Pd, da cui il varesino Alessandro Alfieri uscirà investito della carica di vicesegretario del partito, guidato in Lombardia da Maurizio Martina, reduce da un significativo successo personale alle recenti primarie democratiche.

Dunque un ticket di trentenni (Martina ha 32 anni, Alfieri 37) guiderà il Pd lombardo alla guerra delle elezioni regionali. E con la carica di vicesegretario regionale, è assai difficile che ad Alfieri scappi la candidatura alle elezioni nelle file del Pd, ricevendo il testimone, in qualche modo, dal “senatore” Giuseppe Adamoli, che ieri ha annunciato che non correrà in provincia di Varese.

27 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi