Regione

Giuseppe Adamoli (Pd) lascia il Pirellone dopo una vita al vertice. “Ma non farò il pensionato”

Giuseppe Adamoli

Giuseppe Adamoli

In vista delle prossime elezioni regionali, in calendario per il 28 e 29 marzo 2010, il primo a rompere gli indugi è il consigliere varesino del Pirellone, Giuseppe Adamoli. Un lungo “cursus honorum” nella politica locale, prima dentro la Dc e oggi nelle fila del Pd, un’intera vita spesa in Regione Lombardia, ma ora è arrivato il momento di lasciare. “Ho deciso di lasciare la Regione Lombardia e di non ricandidarmi più. Anche se non mi metterò a fare il pensionato”.

La scelta di fare “outing” politico, è legata a diverse ragioni. “Voglio chiarire le mie intenzioni perché molti, incontrandomi, mi dicono di non mollare, di continuare, di andare avanti. Ma preferisco lasciare quando accade che i sondaggi mi danno ancora indici di gradimento molto alti”. E poi è meglio dire le cose subito, prima che parta la corsa verso il Pirellone. “Non voglio entrare nella spirale delle candidature”.

Infine un messaggio e un diniego. Il messaggio: “E’ necessario che il Pd faccia una lista agguerrita, competitiva, concorrenziale, per far scattare il secondo consigliere a Varese”. Il diniego: bocca cucita su chi preferirebbe vedere entrare al Pirellone.

26 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi