Cultura

L’archistar firma il ristorante del Fai

Villa Panza

Villa Panza

Martedì 1 dicembre inaugura “Luce”, il nuovo ristorante di Villa e Collezione Panza, che sarà aperto 365 giorni l’anno. Alla guida del ristorante Matteo Pisciotta, giovane e stimato chef varesino appassionato di cucina creativa d’avanguardia. La creatività sarà infatti l’elemento fondamentale del menu “a la carte”, con un occhio di riguardo alla tradizione italiana e in particolare ai prodotti del territorio varesino.

Trecento metri quadri interamente dedicati alla ristorazione con un light bar, una nuova cucina a vista, due ampie sale dove poter gustare le pietanze preparate con le materie prime dell’orto e dei frutteti della villa. I lavori di restauro, durati quasi due anni,  hanno visto la direzione artistica dell’architetto Gae Aulenti, mentre il coordinamento esecutivo è stato realizzato dallo Studio Brusa Pasquè.

Dall’arte contemporanea all’arte culinaria: il menu scelto per la giornata inaugurale – sabato 28 novembre 2009 su invito – sarà volutamente un mix di sapori e gusti: perché anche cucinare è una forma d’arte. Gli ospiti potranno gustare il vitello tonnato preparato “secondo natura”, oppure un baccalà trasformato in “baccaqua’ ” e ancora una originale tagliata “al crauto viola”.

La cucina resterà aperta tutti i giorni: il giovedì e il sabato inoltre sarà aperto dalle h 23 all’una di notte con spaghettata aglio olio e peperoncino o pomodoro e basilico, grandi classici della tradizione. Oltre al menu inedito per la sera, a mezzogiorno il ristorante offre anche una formula bistrot non solo per i visitatori del museo ma per una veloce pausa pranzo.

Per i più curiosi sarà offerta la possibilità di gustare i cibi in cucina, dove è stato realizzato un soppalco di cristallo che può accogliere i clienti desiderosi di mangiare osservando la realizzazione dei piatti. A partire da gennaio, gli ospiti potranno inoltre, in prima serata, prenotarsi per conversare con gli chef su alcuni aspetti dei cibi e le modalità di esecuzione.

Da aprile a settembre “Luce” aprirà anche i suoi dehor: la serra, dove saranno sistemati tavoli da due in mezzo alle varietà di fiori coltivati, e i giardini. Nei weekend estivi i clienti potranno gustare un pic-nic sull’erba.

“Orto, frutteto e giardino, cinquanta posti a sedere, un tavolo in cucina a contatto con la “Brigata” una serra per cene primaverili ed estive, un parco incantevole…E’ arrivato Luce un ristorante poliedrico, informale e al tempo stesso elegante. Io e Andrea, il mio “sous chef”, abbiamo l’onore di farvi cenare nella Villa più bella di Varese” dice lo chef Matteo Pisciotta. Il ristorante Luce è parte del Gruppo Pappafood, società presente in Italia, Stati Uniti e Svizzera nel settore della ristorazione di alta qualità e nelle caffetterie a marchio Comis e La Cafferia.

24 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi