Calcio/Lega Pro

Il Varese cerca l’ottava meraviglia. Pro, tre punti per respirare

calcioQui Varese. Ma qual è l’obiettivo dei biancorossi? Beppe Sannino alla vigilia ammanta di significati nuovi un concetto vecchio: a inizio stagione disse «partiamo da -43» per incitare i suoi a raggiungere quanto prima la quota salvezza; adesso che di punti in classifica ne ha 27, e quindi a rigor di matematica sarebbe a -16, insiste: «siamo sempre a -43». Con 70 punti si va in serie B, vedete un po’ voi.

Il tecnico, ancora squalificato dopo gli assurdi fatti di Viareggio, seguirà la partita da «non so dove, ovunque stia do fastidio». La caccia all’ottava vittoria consecutiva in casa sconta gli impicci degli stop a Pisano, Carrozza e Buzzegoli: giocano Gentili in difesa (con Camisa in fascia destra, Bernardini e Armenise), Dos Santos a centrocampo (con Tripoli, il sempre più inamovibile Osuji e Zecchin), davanti la coppia Del Sante-Ebagua.

Fin qui i rincalzi non hanno mai fatto rimpiangere gli assenti: contiamo che il trend positivo continui. Il Foligno, classica formazione di categoria, ha fatto 10 punti nelle ultime quattro partite. Lo allena Luca Fusi, ex azzurro che ha vestito ler maglie di Como, Juventus, Sampdoria, Torino e Napoli. Curiosità: l’unico incontro tra le due squadre risale al 1957/58, in quarta serie, stagione conclusa con la promozione dei biancorossi a seguito di ripescaggio. Che la cabala sia con noi.

Qui Pro Patria. L’inferno è alle spalle, ora la durata della sosta in purgatorio dei biancoblù dipenderà dalla continuità di risultati. I tigrotti, sempre in crescita da quando hanno cambiato guida tecnica, ospitano il Sorrento, che due settimane fa ha fatto tremare il Varese al “Franco Ossola”. Uomini contati per mister Cosco, costretto al turnover ben più del collega del capoluogo: out Ripa, Cristiano, Aquilanti, Melara e Barbagli. Undici rifatto ex novo: ai lati della difesa dovrebbero giocare Pivotto e Som (i tifosi toccano ferro, visti i tanti disastri combinati da quest’ultimo), larghi a centrocampo Baù e Pacilli con Bruccini e Lombardi, il duo offensivo di turno è Urbano-Serafini.

14ª giornata: Alessandria-Paganese, Como-Lumezzane (lunedì), Figline-Cremonese, Novara-Benevento, Pergocrema-Monza, Perugia-Lecco, Pro Patria-Sorrento, Varese-Foligno, Viareggio-Arezzo.

Classifica: Novara e Cremonese 29; Varese 27; Arezzo 24; Benevento 23; Lumezzane 21; Foligno e Perugia 19; Lecco 18; Monza 15; Alessandria 14; Figline e Pro Patria 13; Pergocrema e Sorrento 12; Viareggio e Como 11; Paganese 8.

21 novembre 2009 Stefano Affolti s.affolti@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi