Varese

Ancora transennata la fontana da 108 mila euro

La fontana di piazza della Libertà

La fontana di piazza della Libertà

La fontana-rotonda di piazza della Libertà a Varese è  chiusa e transennata, sembra abbandonata a se stessa. Voluta dal Comune di Varese per sostituire la rotonda con l’MB326 Aermacchi arancione, spedito a Capolago, l’opera dedicata ai caduti della Polizia di Stato è da mesi ferma senza una spiegazione, senza un apparente motivo, quasi in attesa che qualcuno si ricordi di lei. Prima i lavori, poi gli ultimi ritocchi, quindi le prove con l’acqua, ma dopo tutto questo ancora nessun taglio del nastro è stato annunciato. Un monumento, da molti ritenuto invasivo e piuttosto brutto, che è costato alle casse del Comune (delibera canta) 108 mila euro (più Iva), una cifra da non sottovalutare in un momento di crisi come questo.

Dietro la fontana-fantasma, realizzata dalla ditta Martarello di Sumirago, che a suo tempo vinse un appalto, una storia lunga e travagliata, che ne fa un’opera dall’incerto destino. Tutti hanno fatto a gara, sinistra e destra, opposizione e maggioranza, a stopparla, bloccarla, destinare altrove i fondi stanziati per la sua realizzazione. Prima un emendamento del consigliere Pd, Fabrizio Mirabelli, approvato in Consiglio, spostò dalla fontana al rifacimento di via Tonale 140 mila euro destinati al monumento. Poi ci è si è messo anche un emendamento dei consiglieri Galparoli e Clerici, che sottrasse alla fontana 30 mila euro per destinarli alla Polizia locale. Eppure, nonostante tagli e ritagli, progetti e ridimensionamenti, la fontana ora è in attesa di partire in piazza della Libertà.

Ma la fontana da 100 mila euro non parte. Futili motivi, a detta dell’assessore ai Lavori pubblici, il leghista Gladiseo Zagatto. “Abbiamo ribassato il più possibile i costi del lavoro, per cui la ditta che ha vinto l’appalto frena sulle ultime cose da fare”. Quali? “Predisporre l’impianto di illuminazione e collocare il contatore Enel collegato all’acqua”. Tutto qui? “Sì, ma siamo in dirittura d’arrivo: la fontana sarà inaugurata l’8 dicembre”. Vedremo. Augurandoci che siano state fatte tutte le verifiche del caso e che, all’ultimo momento, non ci si accorga che non ci sono soltanto futili ragioni a bloccare la fontana. Che l’acqua resti dentro e non fuoriesca, ad esempio, che la fontana sia perfettamente in equilibrio nella piazza in discesa, che tutto, insomma, vada per il meglio. Dopo avere speso 100 mila euro, è il minimo.

19 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Ancora transennata la fontana da 108 mila euro

  1. od il 19 novembre 2009, ore 17:27

    peccato che abbiamo già assistito ad un’altra inaugurazione di quella inutile, indesiderata ed infelice fontana. quella dell’otto dicembre sarà la seconda.
    per giustificare lo sperpero di danaro pubblico?
    aspettiamo la terza per rendere ai cittadini qualcosa di concreto oltre a fontane e parcheggi fantasma… a distanza di pochi metri.

Rispondi