Volontariato

Giovani da tutta Europa per il meeting targato Cesvov

europaPer qualche giorno a Varese si respira aria di Europa: sono infatti arrivati in città i partner europei di un progetto che mette a confronto esperienze di cittadinanza attiva fatte in Italia, Polonia, Romania e Paesi Bassi. Le delegazioni si confronteranno durante workshop e seminari per scambiarsi esperienze e buone prassi riportate poi al pubblico durante un incontro finale in programma il 20 novembre alle Ville Ponti.

Partner italiano del progetto è il Cesvov che ha organizzato la quattro giorni in città e che porta come suo bagaglio i volti e le storie di una decina di giovani varesini che hanno dedicato alcune delle loro settimane di riposo estivo a dare una mano nella associazioni di volontariato del territorio. Accanto a loro ci sono i giovani polacchi e olandesi, che si sono cimentati con la loro capacità di essere “imprenditori in fasce” e i rumeni che invece portano il loro bagaglio come cittadini attivi nei nuovi stati membri dell’Unione.

Tante storie che aprono una finestra interessante sulla capacità delle nuove leve di sentirsi cittadini europei e di volersi esprimere nella società al di là di steccati e barriere. Ecco allora che la giovane olendase Magdalena Taxenbacher quando le si chiede quale sia il suo progetto di imprenditorialità racconta fiera che per lei l’avventura è quella di aprire una trattoria che si affaccia sul fiume che attraversa la sua città. Il nome del locale? Trattoria Borgo d’Aneto: vista mozzafiato sul Rotterdam e piatti tipicamente italiani.

18 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi