Economia

Gli autoconvocati si ritrovano alla Cna. Lontani dalle sirene della politica

artigianiIl comitato spontaneo delle pmi e degli artigiani della provincia di Varese questa volta non si fa tentare dall’auditorium di Agusta Westland e dalle sirene della politica (come accaduto con l’incontro organizzato a Vergiate),  ma convoca il prossimo incontro in una sede usuale per le imprese, quella della Cna di Varese e promette un tavolo di relatori neutro.

Per la prima volta nella loro breve esistenza, gli autoconvocati giocano  in casa di una associazione  di categoria, realtà dalle quali, pur nel rispetto, hanno preso le distanze per provare ad affrontare la crisi “a modo loro” cercando di creare una sinergia che aiutasse le imprese ad affrontare le difficoltà del mercato. Questa volta, ad affrontare il tema proposto il 25 novembre (ore 21 via Bolchini 1 a Varese) sarà un tavolo senza politici nè rappresentanti delle istituzioni e neppure un intervento programmato da parte dei padroni di casa.

A parlare saranno Paolo Preti, docente della Bocconi nonché firma del sito internet “il sussidiario.net” (strumento di comunicazione della Fondazione per la sussidiarietà) e l’immancabile Dario di Vico, vicedirettore del Corriere della Sera e “scopritore”, giornalisticamente parlando, del fenomeno che vede agitarsi gli imprenditori del territorio. Titolo della serata? “Sfruttare le nostre potenzialità e capire i nostri punti deboli per uscire a testa alta dalla crisi”. Insomma qui non si tratta di semplicemente di resistere, ma di passare il guado orgogliosamente.

16 novembre 2009 Paola Provenzano p.provenzano@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi