Cultura

Arbasino si racconta al Premio Chiara

Alberto Arbasino

Alberto Arbasino

Occupa da giorni le pagine dei giornali e alimenta il dibattito tra i critici come raramente accade. Lungamente atteso, il primo dei due “Meridiani” dedicato ad uno dei più vivaci scrittori del Bel Paese, Alberto Arbasino, sta sollevando un acceso dibattito. Un’opera che si propone di documentare il lunghissimo percorso culturale, personalissimo e irripetibile, dello scrittore nato a Voghera (“Romanzi e racconti”, a cura di Raffaele Manica, Mondatori, pp. 1506).

A concludere la rivisitazione di un’opera ricca e sfaccettata, il prossimo 22 gennaio uscirà il secondo volume, quando lo scrittore compirà ottant’anni. Ghiotta occasione, dunque, oggi a Varese, alle ore 18, a Villa Recalcati, nell’ambito del Festival del Racconto targato Premio Chiara, l’incontro con Arbasino, che ha per titolo “Il mestiere di scrivere e raccontare storie”, con la presentazione del primo “Meridiano” e l’introduzione del critico del “Corriere della Sera”, Ermanno Paccagnini. E non è la prima volta, nella città giardino, per il grande scrittore: nel 2004, l’Associazione Amici di Piero Chiara ha conferito ad Arbasino il Premio Chiara alla carriera.

15 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi