Varese

Con un fiocco bianco ferma la violenza alle donne

La presentazione a Villa Recalcati

La presentazione a Villa Recalcati

Resta alta l’attenzione nella nostra provincia sulla piaga della violenza contro le donne. E si consolida la convinzione che l’arma principale per combatterla resti la sensibilizzazione e la diffusione di una cultura positiva. Il percorso è stato già tracciato prima dagli incontri del Soroptimist Club di Varese “Amico Fragile”, poi dal convegno organizzato dall’Ordine dei Medici provinciale, e ora il percorso continua grazie alla Campagna del Fiocco Bianco. Quest’ultima iniziativa viene proposta dal Comune di lnate, attivo da tempo su queste tematiche, insieme alla Provincia di Varese. A Malnate è operante ReteDonna, uno sportello dotato di un numero verde (800.014.814) che può essere chiamato dalle donne in difficoltà, un’iniziativa di collegamento con i corpi di Polizia e i Servizi sociali di Malnate, e che vede una collaborazione con l’associazione Eos di Varese.

In vista del 25 novembre, quando si celebrerà la Giornata mondiale contro la violenza alle donne istituita dall’Onu, Malnate ha aderito alla Campagna del Fiocco Bianco, una piccola spilla di stoffa bianca che si attacca alla giacca, un segno diffuso in Italia dall’associazione “Artemisia” di Firenze. Questa campagna nasce da un terribile massacro: nel 1989 a Montreal, in Canada, uno studente di 25 anni entrò in un’aula e sparò sulle studentesse, uccidendone 14. L’assassino giustificò il proprio atto con il proprio odio per le donne. Ora la campagna approda anche a Varese, appoggiata da sponsor d’eccezione, come la Pallacanestro Varese. Un aggancio importante, come testimonia Cecco Vescovi, enerale manager, perchgé consente “di far giungere questo messaggio contro la violenza ai ragazzi del Settore giovanile, alle loro famiglie, ai tanti giovani che seguono la nostra squadra”.

Tra le iniziative che la Campagna del Fiocco Bianco propone, uno spettacolo teatrale “OccidentOriente” della compagnia Teatro in mostra di Como, presso la scuola “N. Sauro” di Malnate (il 20 novembre, alle 20.45), un incontro formativo tenuto dall’associazione “Artemisia” di Firenze presso la Sala Consiliare di Malnate (il 21 novembre alle ore 10), una camminata non competitiva a Malnate (il 22 novembre alle ore 10) e infine una partita amichevole tra le squadre juniores della “Pallacanestro Varese” e della “Pallacanestro Malnate”. Tanti momenti di dibattito e festa anche per ragionare e dire no alla violenza.

11 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi